Covid, il sindaco di Casal di Principe all’Asl: “Il 118 nega i ricoveri. Fate presto o celebreremo i funerali”

Il Sindaco di Casal di Principe, Renato Natale, si è rivolto al Direttore Generale dell’Asl di Caserta, tramite una nota in cui segnala le carenze sanitarie riscontrate.

In essa scrive: “Egregio Direttore, sono costretto a segnalare la gravità dell’attuale situazione sanitaria della mia città. Oltre ai 200 pazienti positivi, che indicano un andamento della curva epidemica ormai fuori controllo, accusiamo enormi difficoltà in alcuni servizi. Dall’effettuazione dei tamponi, con tempi di attesa insostenibili, all’assistenza domiciliare per i sintomatici.”

“Purtroppo si cominciano a segnalare anche sintomatici gravi, con insufficienza respiratoria, per i quali il 118 nega il ricovero, per scarsità di posti ospedalieri dedicati al Covid. Sono necessarie misure urgenti di potenziamento dei servizi: tracciamento dei contagi, controlli della quarantena, tamponi, assistenza e ricoveri.”

“Noi Comuni possiamo fare ben poco. Abbiamo a disposizione un gruppo di volontari e stiamo cercando di organizzare anche un servizio di tamponi a domicilio. Ma non credo che questo sia sufficiente a superare le attuali criticità. URGE UN POTENZIAMENTO DI SERVIZI, IN TERMINI DI PERSONALE E DI MEZZI.”

“Non c’è più tempo, bisogna fare presto se non vogliamo cominciare a celebrare i funerali di chi non ce la farà” – conclude.

Soltanto poco prima il Sindaco di Casal di Principe aveva reso noti i dati del contagio. Gli attualmente positivi nel comune casertano sono 208.

La sanità campana sembra essere al collasso. Solo di recente è stato chiuso il pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo per mancanza di posti, oltre al rischio di sopravvivenza del reparto di Terapia del Dolore del Cardarelli. Vari sono i cittadini che denunciano ritardi e assistenze rese in maniera disumana.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più