Covid a Castellammare, il sindaco preoccupato: “173 casi in due giorni, l’incremento non si arresta”

covid coronavirusContinuano a salire i contagi covid a Castellammare di Stabia. In appena 48 ore si sono registrati 173 nuovi casi (87 oggi e 86 ieri). A comunicarli è il sindaco Gaetano Cimmino in un post sul suo profilo Facebook.

Queste le parole del primo cittadino:

“L’incremento dei contagi in città non si arresta. Ed anche oggi ci tocca registrare la presenza di 87 cittadini positivi al Covid-19, a fronte di 14 guariti. Questi numeri mi preoccupano oltremodo, anche se in linea con quelli di tutta la Regione Campania. La nostra città è alle prese con una fase critica dell’emergenza. E sono in contatto continuo con Asl, Regione e Governo per le misure da adottare per porre in freno alla diffusione del contagio e per abbassare questi numeri impietosi. Nelle prossime ore arriveranno nuove disposizioni nazionali con ulteriori misure anti-Covid.
E intanto in mattinata ho avuto modo di confrontarmi nuovamente con l’Asl per la vicenda del San Leonardo, assicurandomi che presto il pronto soccorso sarà decongestionato e che saranno adottati sistemi per velocizzare l’esecuzione e l’esito dei tamponi. In questa fase, ancora una volta, chiedo a tutti voi di rispettare le regole e di indossare sempre la mascherina. Il contributo di tutti è fondamentale per uscire da questo periodo critico. Io sarò sempre qui, al lavoro, giorno e notte, per la tutela della salute dei miei cittadini”. 

L’incremento dei contagi in città non si arresta. Ed anche oggi ci tocca registrare la presenza di 87 cittadini positivi…

Pubblicato da Gaetano Cimmino su Martedì 3 novembre 2020

In questi giorni il sindaco si è battuto per risolvere la questione dell’ospedale San Leonardo di Castellammare ormai al collasso per i tanti pazienti covid. Un appello che è stato recepito dal governatore De Luca.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più