Sorrento, morto il pasticciere Carmine Marzuillo: inventò la delizia al limone

morto delizia limone
Screen YouTube Calendario del cibo italiano

Un nuovo lutto scuote oggi la comunità di Sorrento. E’ infatti morto il pasticciere Carmine Marzuillo che esportò in tutto il mondo una sua creazione: la delizia al limone. Ad annunciarlo è il sindaco di Sorrento, Massimo Coppola, in un post sul suo profilo Facebook.

Queste le parole del primo cittadino:

“Oggi Sorrento piange la scomparsa del maestro Carmine Marzuillo, inventore della delizia al limone, dolce divenuto in tutto il mondo simbolo della nostra città. Da lui generazioni di pasticcieri hanno imparato i segreti di un’arte e di un mestiere che per lui era un’autentica passione, divisa con quella per la squadra di calcio del Sorrento. A lui mi legano tanti ricordi dell’infanzia, quando mi recavo nel suo laboratorio di viale Nizza a prendere i suoi inimitabili biscotti. Ci lascia un pezzo di storia della nostra città, ci lascia un amico, un caro amico”. 

Oggi Sorrento piange la scomparsa del maestro Carmine Marzuillo, inventore della delizia al limone, dolce divenuto in…

Pubblicato da Massimo Coppola su Domenica 8 novembre 2020

Il dessert napoletano fu inventato nel 1978 dal pasticciere sorrentino Marzuillo e consiste in una torta fatta col pan di Spagna, bagnato con uno sciroppo a base di limoncello, farcita e ricoperta di crema a base di limone.

LA RICETTA DELLA DELIZIA AL LIMONE

Condoglianze sono state espresse anche dal candidato sindaco delle scorse elezioni, Marco Fiorentino:

“Oggi è venuto a mancare Carmine Marzuillo, maestro pasticciere, e Sorrento piange la scomparsa di un artigiano da tutti riconosciuto come un autentico artista dell’arte dolciaria. Una vita interamente dedicata al lavoro che l’ha visto formare generazioni di pasticcieri in Penisola Sorrentina che hanno appreso i segreti della sua esperienza vissuta e apprezzata in Italia e all’estero. Carmine va ricordato per essere stato anche l’inventore della “delizia al limone”, una prelibatezza oggi apprezzata quale simbolo dell’arte pasticceria nostrana e che è frutto della sua intuizione e della sua abilità di infondere nelle sue creazioni saperi e sapori della nostra terra. Ricordo quando Carmine fu insignito del premio “Sorrento Civica”, un prestigioso riconoscimento che la Città di Sorrento attribuisce ai suoi più illustri Concittadini. Da oggi Sorrento e il mondo della pasticceria sono orfane di uno straordinario interprete di quest’arte. Ai suoi familiari rivolgo il mio affettuoso pensiero in questo momento di dolore per la scomparsa di un caro amico che ho stimato e apprezzato come uomo e come grande professionista. Ciao Carmine” 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più