Napoli, non solo Covid: 118 salva la vita a un 49enne nel giorno del suo compleanno

Ambulanza
Immagine di repertorio

Allertati per lipotimia, gli operatori del 118, postazione aeroporto, hanno salvato la vita ad un uomo di 49 anni, proprio nel giorno del suo compleanno. Segno del grande lavoro dei sanitari impegnati sul fronte Covid e non solo. A raccontare l’accaduto è l’associazione “Nessuno Tocchi Ippocrate”.

I soccorsi trovano il paziente seduto a terra, afasico e in preda a gesti ossessivo compulsivi. Il medico di postazione fin da subito sospetta un’emorragia cerebrale. In men che non si dica lo trasportano in ascensore per scendere dal decimo piano e posizionarlo in ambulanza. Fatto ciò il paziente va in arresto.

Mentre l’autista guida, cercando di arrivare il prima possibile al Cardarelli, medico ed infermiere iniziano il protocollo: massaggio, adrenalina, ventilazione e così via. Per fortuna, l’uomo è salvo. Ha un’emorragia cerebrale ma è vivo, grazie all’intervento tempestivo dei sanitari.

Un lavoro di squadra quello di Alessandra Tedesco (medico ALS), Giancarlo De Vita (infermiere) e Silvestro Giannantonio (autista soccorritore): gli operatori del 118 che hanno salvato la vita all’uomo. La loro professionalità ha evitato una tragedia, mostrando ancora una volta che le vere emergenze non si legano soltanto al covid.

Sono mesi duri per l’intero comparto sanitario. In particolare, gli operatori del 118 sono allo stremo: le richieste sono così tante da rendere inevitabili ritardi e mancati soccorsi. Situazione simile all’interno degli ospedali dove continua a preoccupare la carenza di personale medico specializzato.

Una situazione difficile che, spesso, spinge le persone, probabilmente in preda alla disperazione, a considerare il personale sanitario come ‘untore’. In realtà, salvo eccezioni, si tratta di professionisti che lavorano incessantemente dal mese di marzo. Anch’essi, purtroppo, stremati fisicamente e psicologicamente.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più