Vesuvio che erutta Covid, De Magistris difende Giletti: “Non è contro Napoli”

de magistris immagine vesuvio

Anche il sindaco Luigi De Magistris è intervenuto sulla bufera scoppiata a “Non è l’arena”, durante la puntata di ieri, in cui si mostrava l’immagine di un Vesuvio che erutta Covid.

Il Sindaco di Napoli ha partecipato alla trasmissione tramite un collegamento ma, attraverso la delegata Flavia Sorrentino, ha fatto sapere di non aver visto l’immagine, non essendo presente in studio. Tuttavia, avendo compreso l’indignazione degli spettatori partenopei ha chiesto un chiarimento allo stesso conduttore, Massimo Giletti.

Vesuvio che erutta Covid, il chiarimento di Giletti

Quest’ultimo si è giustificato nel modo seguente: “L’idea di utilizzare il Vesuvio nascondeva l’intento di far capire che il virus è pericoloso come la lava, e quindi chi gioca a tirare in ballo la storia del razzismo è fuori strada completamente.”

Sulla stessa scia, il commento di De Magistris che non ha percepito come denigratoria l’immagine del Vesuvio che erutta Covid. Ha, infatti, dichiarato: “Vesuvio che erutta virus? Un’immagine brutta, di certo sbagliata di cui francamente non mi sono neppure accorto in quanto ero in collegamento dal mio ufficio e non guardavo la scenografia.”

“La trasmissione, però, non è stata affatto contro Napoli. Anzi si è documentato ieri come altre volte come la cattiva gestione politica della sanità regionale stia danneggiando i cittadini napoletani e gli operatori sanitari. Il disegno è quindi sgradevole ma contestualizzandolo con il tema in trasmissione, non ha nulla a che vedere con le campagne denigratorie nei confronti della Città che spesso siamo costretti a leggere, a vedere ed ascoltare.”

Dunque, per il sindaco napoletano la questione con Giletti è risolta. Diversamente, è ancora in corso il diverbio tra il Presidente Vincenzo De Luca e il conduttore. Il primo, infatti, accusa Giletti di aver diffuso dati completamente falsi sulla Campania.

 

Potrebbe anche interessarti