MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Morto Paolo Rossi, l’eroe del 1982. Indimenticabile la tripletta al Brasile

Il Campione del Mondo del 1982 Paolo Rossi è morto questa notte all’età di 64 anni. Il capocannoniere del terzo Mondiale vinto dalla nazionale azzurra era malato ormai da tempo. A darne la notizia è stata la giornalista, nonché moglie, Federica Cappelletti sui propri canali social.

Per sempre“. Queste le parole della moglie di Pablito, come veniva chiamato il grande campione, postando una fotografia insieme a lui. A pochi giorni dalla morte di un altro grande calciatore come Diego Armando Maradona, se ne va un altro simbolo di un’Italia dei tempi d’oro.

Paolo Rossi ha avuto un’ottima carriera vestendo le maglie di Juventus, Milan, Perugia, Como, Verona, ed ovviamente quella della nazionale italiana dove ha ottenuto più risultati. La sua tripletta al Brasile a Barcellona nel secondo turno del Mondiale rimarrà nella storia per molto tempo ancora.

Paolo Rossi è stato anche riconosciuto come uno dei migliori giocatori della storia. Tanto è vero che Pelè lo aveva selezionato, nel 2004, tra i primi 125 giocatori viventi più forti. Mentre ha occupato la posizione numero 42 dei giocatori più forti del XX secolo nella classifica della rivista World Soccer.

Ma non solo. Paolo Rossi detiene anche il record, insieme a Vieri e Roberto Baggio, di gol ai mondiali di calcio con la maglia azzurra, ben 9. Nel 1982 poi, oltre alla vittoria del Mondiale, la sua splendida annata calcistica fu condita dall’onorevole riconoscimento del Pallone d’Oro. Oggi, giovedì 9 dicembre è morto Paolo Rossi. L’Italia amante del calcio e non solo torna a piangere.

Sono tanti infatti i commenti di tifosi al post della moglie Federica. Tanti i messaggi di cordoglio e molti i ricordi delle gesta di questo grande campione.

Potrebbe anche interessarti