Coronavirus, netto calo di contagi in Campania. Ministero della salute: “La zona rossa ha funzionato”

L’epidemiologo e Direttore dell’Istituto Superiore della Sanità Giovanni Rezza ha elogiato la Campania per la forte riduzione dei contagi da coronavirus. Secondo il professore la zona rossa è stato il fautore principale di questo cambio di rotta.

Negli ultimi giorni i bollettini relativi ai contagi da covid stanno tornando a scendere. La situazione però è ancora difficile anche in Campania nonostante la riduzione dei contagi. Soprattutto se pensiamo al numero di decessi giornalieri che rimane sempre molto alto. In questo contesto però le diverse regioni mostrano dati opposti.

Differenza che secondo Giovanni Rezza è dovuta alle misure restrittive. Più queste sono forti e stringenti più i casi si riducono e viceversa. La cosa da fare è quindi trovare il punto di equilibrio tra le varie misure adottate nelle varie regioni di tutto il paese e la loro incidenza.

Queste le parole dell’epidemiologo e Direttore dell’Istituto Superiore di Sanità Giovanni Rezza in conferenza stampa: “La Campania questa volta mostra un netto miglioramento rispetto ad un mese fa. Evidentemente, sembra quasi retorico dirlo, laddove c’erano incidenze molto elevate e quindi in zona rossa, le misure hanno funzionato e molto. Alcune regioni che stavano in zona gialla hanno visto aumentare i numeri maggiormente rispetto ad alcune zone rosse. Importante trovare equilibrio tra le misure e l’incidenza.

Le regioni che avevano incidenza più elevate e sottoposte a misure più restrittive, si stanno comportando meglio rispetto ad altre. Il meccanismo è chiaro. Quando allentiamo le misure i casi vanno su e quando aumentiamo le misure i numeri vanno giù.

Potrebbe anche interessarti