Rapina a Milano: morto sgozzato un noto ginecologo campano

aggressione personale sanitarioUn vero e proprio dramma si è consumato a Milano dove Stefano Ansaldi, un noto ginecologo campano, è stato sgozzato probabilmente in un tentativo di furto. A renderlo noto è l’Ansa.

Stefano Ansaldi, medico campano ucciso a Milano

L’uomo si trovava tra via Scarlatti e via Mauro Macchi quando è stato aggredito e ucciso con un coltello, rinvenuto sul luogo del delitto in una pozza di sangue. Alcuni passanti hanno allertato i soccorsi ma inutili sono stati i tentativi di rianimarlo.

Intanto continuano le indagini per far luce sulla vicenda. La Scientifica ha svolto i rilievi e saranno controllati i filmati delle telecamere della zona.

Stefano Ansaldi aveva 65 anni, nato a Benevento e residente a Napoli dove svolgeva il suo lavoro. Era un ginecologo molto stimato sia a livello umano che professionale. Non sono mancati, infatti, numerosi messaggi di cordoglio per la sua scomparsa.

“Il Quartiere Sanità piange il Dott. Stefano Ansaldi. Un grande uomo, voluto bene da tutti per il suo essere umile. Un grande benefattore che ha aiutato tante famiglie in difficoltà. Riposa in pace dottò, non doveva andare così. Assolutamente no” – scrive la pagina Quartiere Sanità Napoli e Dintorni.

Diversi i messaggi delle mamme che sono state seguite da lui durante il periodo della gravidanza fino al parto. Tra queste la napoletana Nancy Coppola: “Come si può morire così? Un grande uomo, un grande professionista, il migliore. L’unico che mi ha saputa curare quando dopo l’isola non riuscivo a restare incinta.”

Solo qualche giorno fa, nella cittadina milanese, era stata lanciata una bomba nel ristorante napoletano ‘Ciccio Pizza’. A denunciare l’accaduto era stato il proprietario del locale.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più