Presunto audio tra Insigne e capo comunicazione Napoli: “Ho fatto fare un tweet ad Alvino contro Massa”

audio insigne lombardoNapoli – audio tra Insigne e Lombardo. Le scorie dell’espulsione di capitan Insigne e della successiva – anche se immeritata – sconfitta con l’Inter, si sono sentite anche nella partita di domenica sera contro la Lazio.

Azzurri assenti dal gioco, mai pericolosi e propositivi, spenti e stanchi, senza la luce e la guida del proprio capitano, espulso qualche giorno prima per aver protestato contro l’arbitro Massa. Dopo le due sconfitte consecutive il Presidente De Laurentiis ha deciso così di portare la squadra in ritiro per l’ultimo match del 2020 contro il Torino allo Stadio Maradona di Napoli.

Nella partita contro i granata tornerà Lorenzo Insigne – anche se ci saranno numerose assenze – che pare essere protagonista di un audio che sta facendo il giro del web. Durante la registrazione per la presentazione del nuovo calendario della squadra, due persone, come si sente dall’audio, parlano tranquillamente senza accorgersi di essere ripresi. Le voci sembrano essere quelle di Insigne e Lombardo (capo comunicazione del Napoli)

Nicola Lombardo avrebbe detto ad Insigne: “Sei il capitano, non puoi mandare a cag*** l’arbitro. Stiamo facendo fare una battaglia enorme. Ho fatto fare un tweet ad Alvino con l’hashtag #controlliamomassa che è andato in tendenza. Tutte le prossime partite i tifosi del Napoli lo devono controllare“.

Di seguito il tweet di Alvino: “#controlliamomassa Per far sì che l’uniformità di giudizio accompagni ogni decisione arbitrale invito tutti a seguire le direzioni di gara del sig. Massa per controllare se adotta sempre lo stesso comportamento di fronte alle offese verbali o gestuali. Se d’accordo retwitta“.

 

Se la voce fosse effettivamente quella di Lombardo, sarebbe una vera e propria istigazione al “complotto” e una pressione sulla classe arbitrale, un’ammissione che ha del clamoroso considerando che sarebbe stata fatta da un tesserato della società Napoli però nascosto dietro la figura del giornalista tifoso Carlo Alvino. Discutibile sarebbe, a questo punto, anche il comportamento di Alvino che in quanto giornalista dovrebbe essere libero da condizionamenti. Proprio per questo motivo, probabilmente, questo episodio non avrà conseguenze ma, sicuramente ci sarà una replica dei diretti interessati. Di seguito l’audio incriminato.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più