VIDEO. “Oltre la paura, vicini alle persone”: le storie degli eroi in corsia. De Luca: “Senza di voi non ce l’avremmo fatta”

L’Asl Na 2 Nord, nell’ambito del consueto evento annuale dei saluti di Natale, ha presentato “Oltre la paura, vicini alle persone”, un video per rivivere l’esperienza del personale sanitario alle prese con il covid-19. All’evento, svoltosi in streaming, ha partecipato anche il Presidente Vincenzo De Luca.

Asl Na 2 Nord, un video per l’evento di Natale

Era il 10 marzo quando il direttore generale, Antonio D’Amore, scriveva al personale per prepararlo all’arrivo della pandemia. Di lì un misto di paura e preoccupazione ha invaso il comparto sanitario che, tuttavia, non si è mai arreso. Il video raccoglie le testimonianze di coloro che hanno continuato a combattere giorno e notte in corsia.

“Umanamente è stata abbastanza tosta. Inizialmente si ha la paura. Ci sono persone che ti entrano nel cuore e che poco dopo vedi che non ce la fanno, è difficile. In questo periodo ho visto un grandissimo lavoro di squadra.” – racconta Roberta Pariggiano, infermiera dell’ospedale a Frattamaggiore.

“Con forza, con violenza, questo virus è entrato e ha invaso tutti gli ambiti delle nostre vite. Le persone non volevano avere proprio più il contatto con noi operatori sanitari. La cosa più bella era la riconoscenza una volta guariti, venivano a dirci grazie. La festa più grande quando è ritornata a lavoro la prima collega che si è infettata.” – continua Arcangelo Russo, infermiere all’ospedale di Ischia.

Rosario Ferro, medico epidemiologo, rivive alcuni episodi: “Ricordo che un mio paziente mi chiamava anche di notte per dirmi ‘Dottore ma morirò?'”

Vincenzo Volpe, Medico di Unità Speciale Usca Pozzuoli, ha spiegato: “Il giorno in cui ho risposto al bando non l’ho comunicato né alla persona con cui vivo né alla mia famiglia. L’ho detto dopo un mese per non destare preoccupazione.

Il Presidente Vincenzo De Luca, che ha partecipato all’evento online organizzato dall’Asl 2 Nord per i saluti di Natale, ha voluto ringraziare l’intero personale: “Grazie a tutti voi per il lavoro straordinario che avete fatto in questi mesi. Dal direttore a medici, infermieri, amministrativi, tecnici, tutti coloro che hanno dato una mano nell’affrontare questo problema drammatico nel quale ci siamo trovati.”

“Senza la vostra passione, l’impegno, il coraggio non saremmo riusciti a vincere questa battaglia. Abbiamo retto alla prima ondata ma la seconda è stata ancora più pesante e difficile da affrontare. Senza di voi non ce l’avremmo fatta.”

Potrebbe anche interessarti