Covid, scoperta una nuova variante in Sudafrica: è diversa da quella inglese

Una nuova variante del Coronavirus è stata scoperta in Sudafrica ed è diversa da quella isolata in Gran Bretagna. Al pari di quest’ultima sembrerebbe diffondersi con una velocità maggiore rispetto a quella comunemente conosciuta. A renderlo noto è l’Ansa.

Coronavirus, nuova variante scoperta in Sudafrica

La variante del Coronavirus emersa in Sudafrica, nota come 501.V2, è quella dominante tra i recenti contagi registrati nel Paese, duramente colpito dalla seconda ondata. I ricercatori sono al lavoro per comprendere se i vaccini messi a punto saranno efficaci anche per combattere questo nuovo ceppo.

Non poche sono le preoccupazioni che stanno animando la popolazione in questi ultimi giorni. La scoperta della variante inglese ha gettato nello sconforto anche gli Italiani, a seguito delle prime positività riscontrate. Nelle ultime ore è stato isolato un italiano colpito dalla variante britannica pur non avendo avuto nessun contatto col Paese.

Eppure gli esperti hanno sollecitato i cittadini a mantenere la calma. La stessa Organizzazione Mondiale della Sanità ha parlato di un fenomeno del tutto naturale: tutti i virus mutano, la situazione è sotto controllo. Pare anche che sia stata confermata l’efficacia del vaccino in relazione al nuovo ceppo.

Come successo per la Gran Bretagna, anche il Sudafrica è stato via via isolato. Alcuni Paesi, infatti, hanno interrotto i collegamenti aerei da e per il territorio in questione. Tra questi Israele, Turchia, Germania, Arabia Saudita e Svizzera.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più