Covid, trovato nelle lacrime di un bambino: è il primo caso

Covid – primo caso nelle lacrime di un bambino. Il Policlinico San Matteo di Pavia ha annunciato la pubblicazione sull’European Journal of Ophthalmology‘ di uno studio condotto da clinici e ricercatori della Fondazione Irccs, relativo al “primo caso di identificazione di Sars-CoV-2 in un campione oculare di paziente pediatrico“.

Si tratta di un 11enne indirizzato alla Clinica pediatrica dell’ospedale pavese per indagini mediche, a causa di contatti prolungati e stretti con un membro della famiglia affetto da Covid-19.

Covid – presente anche una variante italiana 

All’inizio il bambino non aveva sintomi, come spiega Gianluigi Marseglia direttore Uoc Pediatria del San Matteo, successivamente poi tramite analisi più accurate, l’esame ecografico del polmone indicava una lieve irregolarità pleurica.

Il ragazzino è stato dunque “sottoposto a tampone naso-faringeo, risultato poi positivo a Covid-19“. I clinici hanno deciso di tenerlo in osservazione e qualche giorno dopo il ricovero il paziente ha iniziato a lamentare sintomi oculari lievi come bruciore e lacrimazione, che hanno spinto i medici a chiedere una valutazione oftalmologica. “Non sono stati trovati segni di congiuntivite o cheratite, ma è stato raccolto anche un tampone congiuntivale, risultato anch’esso positivo a Covid”, riferiscono dal Policlinico.

L’identificazione di Sars-CoV-2 in un campione oculare di un paziente pediatrico Covid-19 ha dimostrato che il virus potrebbe essere rilevato in campioni congiuntivali non solo negli adulti, ma anche nei bambini“, afferma Luciano Quaranta, direttore Uoc Oculistica.

Per quanto a nostra conoscenza, questo è il primo rapporto sull’identificazione di Sars-CoV-2 in campioni oculari in un paziente pediatrico con sintomi, ma senza segni di coinvolgimento oculare. Tuttavia, nonostante la trasmissione attraverso le lacrime sia teoricamente possibile, non è ancora chiaro se questa possa essere considerata una via importante per la diffusione del Covid-19“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più