Covid, Galli: “La gente si muove e il virus anche. Dubito che per l’estate saremo liberi”

professor massimo galli

Massimo Galli, direttore Malattie Infettive dell’ospedale Sacco di Milano, si è detto abbastanza preoccupato per il trend di contagi da covid in crescente salita. All’AGI ha dichiarato che tale situazione probabilmente ci costringerà ad osservare le restrizioni in atto anche nel periodo estivo.

Massimo Galli, il trend dei contagi da covid preoccupa

Queste le sue parole: “C’è qualche elemento di preoccupazione e siamo ancora abbastanza lontani da quella che può definirsi una situazione tranquilla.”

Da qualche giorno il tasso di contagiati in Italia è ritornato a salire: se la percentuale di positivi su tamponi effettuati era scesa al di sotto del 9%, ad oggi supera nuovamente il 17%. Complice di questo cambio di rotta probabilmente anche l’affluenza in strada per lo shopping natalizio: “Che lo si chiami in questo modo o in un altro una cosa è assodata, il movimento delle persone si associa a un aumento del rischio. In altre parole, se la gente si muove, il virus si muove con loro.”

Quanto ai risvolti futuri: “Dubito che per l’estate saremo liberi dalle restrizioni. In vari Paesi europei c’è stata una ripresa dell’epidemia e questo potrebbe accadere anche da noi. Soprattutto considerando che il nostro trend non è rassicurante.”

Sulla stessa scia anche il virologo Fabrizio Pregliasco che ha dichiarato: “L’anno nuovo non promette bene. I numeri di questi giorni non consentono di stare tranquilli e prefigurano una terza ondata. Che speriamo non sia un’ondona.”

Molti gli esperti che concordano sul fatto che sia il vaccino l’unica arma a disposizione. Fra questi il noto oncologo Paolo Ascierto che ha riposto su quest’ultimo le sue speranze: “Possiamo uscire da questo incubo solo sottoponendoci tutti al vaccino.”

Potrebbe anche interessarti