Vandalizzato asilo di Napoli, Chirico: ” Qualcuno si è divertito con i fuochi”

Nel Parco dei Ventaglieri di Napoli è stato vandalizzato l’asilo all’interno dell’istituto comprensivo Baccini-Mazzini. La scuola è stata danneggiata da una ‘bomba’ di fuochi d’artificio fatti esplodere in due cassonetti. A riportare la notizia è l’Ansa.

Secondo il presidente della Municipalità II di Napoli, Francesco Chirico, le dinamiche sono molto chiare: “Davanti alle decine di vetrate rotte, che illuminano bagni ed aule destinate ai piccoli dell’asilo, abbiamo trovato due bidoni della spazzatura completamente distrutti utilizzati presumibilmente come cassa di risonanza nell’esplosione dei botti“.

Chirico ha fato un sopralluogo all’istituto insieme alla dirigente dello stesso, Donatella Delle Vedove. La preside ha esposto tutta la sua amarezza che comporta un evento del genere, che non solo danneggia il luogo dove a breve i bambini sarebbero dovuti tornare, ma è un danno anche alla comunità di Parco Ventiglieri.

L’unico scopo di Francesco Chirico, che commenta con una leggera ironia la vicenda, è quello di poter sanare al più presto i danni causati dai vandali. La Delle Vedove commenta: “Speriamo con la collaborazione dell’Ente preposto, e per questo caro Francesco confido nel tuo intervento, al fine di poter riaprire in sicurezza il giorno 7“.

Alcuni cittadini del quartiere avanzano varie ipotesi, come la signora Cira Petrone, che scrive: “Ma quali fuochi …. io abito là nessuno ha sparato… là si sono divertiti, sono sempre i soliti vandali. Non è la prima volta e lo sappiamo. Vedete i vetri rotti? No perché hanno spinto verso l’interno”.

 

Qualcuno si è divertito con i fuochi a #Capodanno2021 distruggendo tutti i vetri della scuola Baccini-Mazzini ai Ventaglieri

Pubblicato da Francesco Chirico su Lunedì 4 gennaio 2021

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più