Italia divisa in zone: al rosso, giallo e arancione potrebbe aggiungersi il verde. Miozzo: “Un segnale di speranza”

Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, ha parlato della probabile introduzione di una ‘zona verde’ per le regioni in cui il problema coronavirus è quasi del tutto risolto. Lo ha fatto nel corso della trasmissione ‘Buongiorno’ su SkyTg24.

Agostino Miozzo: “Abbiamo proposto di inserire la zona verde”

“Nel sistema di classificazione per colori delle regioni è stato proposto di inserire il verde– ha spiegato – per dare questo obiettivo di speranza. Ma non è ancora stato inserito nelle categorie. Il verde sarebbe per le regioni che teoricamente sono in una condizione di ritorno alla normalità.”

Eppure, dalla bozza del monitoraggio settimanale dell’Iss emerge un quadro ancora preoccupante. Alcune regioni rischiano di entrare in zona rossa, altre in quella arancione. Stando ai dati diffusi c’è una sola regione a basso rischio: la Toscana.

La Campania si ritrova in una condizione di miglioramento anche se la Fondazione Gimbe, di recente, ha lanciato l’allarme sulla capienza degli ospedali. Pare che la nostra regione sia tra quelle che rischiano una saturazione dei reparti col rischio che, ben presto, riviva nuovamente una situazione di collasso.

“In questo momento non credo ci siano regioni idonee al ritorno alla normalità però alcune hanno un’incidenza piuttosto bassa nella trasmissione del virus. Dobbiamo avere un minimo di speranza e cercare la luce in fondo al tunnel” – ha concluso.

Intanto è attesa per oggi la decisione definitiva del Ministro Roberto Speranza che renderà ufficiale la nuova divisione in zone dell’Italia. Probabilmente la Campania slitterà in zona gialla.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più