Tragedia sul lavoro, agricoltore rimane incastrato nella fresa del trattore: perde la vita a 55 anni

Un tragico incidente sul lavoro avvenuto a Mondragone, Comune del litorale Casertano, ha portato alla morte un agricoltore di 55 anni. A renderlo noto è l’Ansa.

Incidente sul lavoro, muore un agricoltore

L’uomo, mentre era intento nel suo lavoro, è rimasto incastrato nella fresa del trattore. Le sue gambe sono rimaste incastrate nel macchinario. Purtroppo sono stati inutili i tentativi di soccorrerlo. Sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco del comando provinciale di Caserta, che sono riusciti a liberarlo dalla presa mortale, ma purtroppo l’uomo era già deceduto.

Una triste vicenda sfociata in un doloroso lutto, in un periodo in cui l’intera popolazione è già in apprensione per l’elevato tasso di morti da covid-19. Nel Casertano soltanto poche settimane fa si era verificata una simile tragedia, avvenuta ancora una volta sul lavoro.

Era stato un 54enne di Pietramelara, operaio dell’Enel, a perdere la vita. Mentre stava riparando un guasto ad una linea elettrica è rimasto folgorato, tra l’angoscia e lo sconforto dei presenti.

Una vicenda che, a detta del segretario territoriale dell’Ugl Caserta, Ferdinando Palumbo, avrebbe dovuto spingere ad una profonda e attenta riflessione sui protocolli di sicurezza vigenti. Sono sempre più frequenti, infatti, episodi del genere nei quali sono giovani operai a perdere la vita.

 

Potrebbe anche interessarti