L’Eav contro il covid, su un treno della Cumana la scritta “Io mi vaccino”

treno cumana vaccino

Eav – su un treno della Cumana una scritta a favore del vaccino. La campagna di vaccinazione prosegue spedita in tutta Italia, anche se negli ultimi giorni ci sono stati dei rallentamenti dovuti alle spedizioni della Pfizer.

In questo – quasi – primo mese di vaccinazioni il Governo ha sempre parlato di libertà di scelta di sottoporsi al vaccino, che potrebbe diventare obbligo in caso la maggioranza degli italiani decidessero di non sottoporsi alla somministrazione.

Covid – i primi immuni a Napoli 

I mezzi pubblici sono uno dei maggiori veicoli di trasmissione del virus e per questo motivo l’Eav, l’azienda che si occupa del trasporto nel Vesuviano e nelle zone flegree, ha deciso di mandare un messaggio chiaro. “Io mi vaccino” campeggia sul lato di un treno delle linee flegree della Cumana.

Si tratta di un “vecchio” treno ricoperto da diversi scritte che è stato messo a nuovo da un gruppo di volontari. A riferirlo è la pagina social dell’azienda:

Da oggi circola sulle linee flegree un treno con la scritta “IO MI VACCINO”. Si tratta di un treno fabbricato nel 1960 che era stato ricoperto di scritte di writers e che ad opera di un gruppo di volontari è stato ridipinto per sensibilizzare tutti al tema della prevenzione e della necessità di una vaccinazione di massa. Gli stessi artisti che hanno ridipinto la stazione di Bagnoli, guidati da Luca Danza, ci hanno regalato questa iniziativa.

Il trasporto è un punto nevralgico nella lotta al covid. I lavoratori del trasporto sono in prima linea. Non abbassiamo la guardia, mascherine e distanziamento per quanto possibile, e vacciniamoci tutti quando viene il nostro turno. Ce la possiamo fare. Dipende da noi“.

 

Da oggi circola sulle linee flegree un treno con la scritta “IO MI VACCINO”. Si tratta di un treno fabbricato nel 1960…

Pubblicato da EAV – Ente Autonomo Volturno srl su Lunedì 18 gennaio 2021

Potrebbe anche interessarti