Il Governo fa chiarezza, dalle seconde case alle visite ai parenti: cosa si può fare

A far luce sul nuovo Decreto Legge del 14 gennaio 2021 è intervenuto il Governo dedicando una sezione del sito web alle nuove faq.

Governo, le nuove faq

SPOSTAMENTI – Gli spostamenti fuori regione sono vietati anche in zona gialla ma il provvedimento prevede alcune eccezioni. Innanzitutto questi sono sempre consentiti in caso di comprovate esigenze di lavoro, salute o altri motivi ma necessitano di autodichiarazione.

Stando alla normativa è possibile raggiungere le seconde case, fuori Regione o Provincia Autonoma, ma soltanto a coloro che possono comprovare di avere effettivamente avuto titolo per recarsi in quell’immobile prima dell’entrata in vigore del decreto. Tale titolo deve avere data certa (ad esempio un atto stipulato dal notaio, ovvero la data di registrazione di una scrittura privata) anteriore al 14 gennaio 2021.

Ovviamente ci si può recare nelle seconde case soltanto accompagnati da persone conviventi. Fino al 15 febbraio restano esclusi gli spostamenti fuori Regione anche per far visita ai parenti. Nelle faq si evidenzia la possibilità di ricongiungersi al proprio partner, se si vive in due città diverse, soltanto se il ricongiungimento coincide con quello in cui si ha la residenza, il domicilio o l’abitazione.

Gli spostamenti, nei casi consentiti, possono prevedere anche la presenza di un accompagnatore: nel caso in cui la persona non sia autosufficiente, non abbia la patente o la macchina, può viaggiare con una persona incaricata del trasporto. Nel caso in cui i due non siano conviventi dovranno indossare la mascherina durante il viaggio.

Gli spostamenti oltre i confini regionali sono consentiti anche per la partecipazione ai funerali di parenti stretti (entro il secondo grado) o di un unico parente rimasto.

RISTORAZIONE – Quanto alla ristorazione, l’apertura dei locali è consentita fino alle 18:00 mentre l’asporto fino alle 22:00 ad eccezione di bar senza cucina e commercio al dettaglio di bevande.  Oltre le ore 18:00 restano aperti solo gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade, negli ospedali e negli aeroporti. La consumazione di cibi e bevande non ha limiti di orario per gli ospiti che alloggiano in hotel.

SPORT – È consentito recarsi presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, dell’area gialla, per svolgere esclusivamente all’aperto l’attività sportiva di base. In zona gialla sono consentite anche l’attività venatoria e la pesca dilettantistica o sportiva.

Potrebbe anche interessarti