Mastella: “Troppa calca davanti alle scuole. Se continua così chiuderemo di nuovo”

A poche ore dal ritorno in classe, esteso agli studenti delle scuole medie, è già scoppiato il caos: oltre ai genitori, ad indignarsi alla vista di evidenti assembramenti è stato anche il sindaco beneventano, Clemente Mastella.

Scuole, troppi assembramenti: Mastella ipotizza nuove chiusure

Queste le sue parole: “Mi hanno fatto rilevare troppa calca davanti alle scuole. I vigili urbani mi dicono che fanno fatica a contenerla. Se continua così le scuole verranno di nuovo chiuse. Mi auguro e chiedo a tutti la massima collaborazione e grande responsabilità.”

Una situazione che sta interessando un po’ tutta la Regione e che conferma le preoccupazioni dei cosiddetti ‘Sì DAD’. Lo stesso Presidente Vincenzo De Luca si era mostrato scettico sulla possibilità di procedere verso una riapertura generalizzata ma il TAR si è pronunciato a suo sfavore. Di qui l’emanazione dell’ultima ordinanza, che ha disposto il rientro in aula per gli alunni delle medie e, dal primo febbraio, delle superiori.

Hanno fatto il giro del web le immagini scattate all’ingresso della scuola Carlo Poerio in Corso Vittorio Emanuele a Napoli, nelle quali sono visibili schiere di ragazzini e genitori  in attesa della prima campanella. A denunciare l’accaduto uno dei genitori: “A chi si denuncia questa situazione quando poi bar/ristoranti etc. sono chiusi per assembramenti?”

La prossima settimana, con l’avvio delle lezioni in presenza per le superiori, la situazione potrebbe peggiorare. Inizia, dunque, a farsi strada l’ipotesi di nuove chiusure proprio come preannunciato dal sindaco Clemente Mastella.

Potrebbe anche interessarti