Scuola, nuove raccomandazioni: “I genitori possono optare per la didattica a distanza”

de luca scuoleIl Presidente Vincenzo De Luca ha firmato nuove raccomandazioni per rafforzare gli standard di sicurezza all’interno delle scuole.

De Luca firma nuove raccomandazioni per le scuole

Nel testo normativo si raccomanda ai Dirigenti Scolastici di adottare misure di massima prudenza, assicurando in particolare: “Che la presenza in aula delle singole classi sia disposta in misura non superiore al 50%. Il resto della platea scolastica sarà in collegamento online, preferibilmente in modalità sincrona; che venga consentito ai genitori di optare per la misura della didattica a distanza.”

In più: “Che venga disposta la fruizione dell’attività didattica a distanza agli alunni con situazioni di fragilità del sistema immunitario, proprie o di persone conviventi, o comunque sulla base di esigenze adeguatamente motivate; che non venga differenziato l’orario di ingresso degli alunni, assicurando piuttosto il rispetto dei limiti percentuali di presenza degli alunni medesimi attraverso adeguate misure di rotazione.”

Queste, dunque, le decisioni scaturite nell’odierna riunione con l’Unità di Crisi Regionale. Ciò a seguito della rilevazione, nella settimana scorsa ed in quella in corso, di plurimi casi di contagio in ambito scolastico. Non da escludere, inoltre, il pericolo di assembramento all’ingresso degli istituti.

Del resto, riguardo la questione scolastica, il Presidente fin dall’inizio si è posto contro una riapertura generalizzata. Eppure, il ricorso al TAR ha avuto la meglio sfociando nella ripresa delle attività didattiche in presenza per le scuole di ogni ordine e grado.

Diversi sono gli studenti che, in vista dell’imminente riapertura delle superiori, stanno manifestando, occupando interi istituti, per favorire un ritorno in completa sicurezza. Intanto, prosegue la battaglia dei cosiddetti ‘Sì DAD’, preoccupati per l’incolumità di bambini e ragazzi.

Gli stessi docenti, o almeno buona parte di questi, mostrano non pochi timori nel ritornare tra i banchi di scuola. Alcuni di questi hanno inoltrato una lettera al Premier Conte e allo stesso Presidente De Luca per opporsi alla riapertura delle superiori.

disposizioni-scuola

Potrebbe anche interessarti