Covid, vaccino agli ultra 80enni: già superate le 50.000 adesioni in soli 3 giorni

Al terzo giorno dal lancio della piattaforma per richiedere il vaccino anti-covid, da parte degli ultra 80enni, in Campania è già boom di adesioni.

Piattaforma per il vaccino agli ultra 80enni: boom di adesioni

Stando ai primi dati sulle adesioni, è stata già superata quota 50mila iscritti. Procede, dunque, la campagna vaccinale interessando, oltre a quella dei sanitari, anche altre categorie prioritarie. Lo stesso Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, aveva comunicato l’imminente vaccinazione dedicata alla popolazione anziana.

A tal proposito, sono state diffuse le linee guida per effettuare la prenotazione. Basterà collegarsi all’apposito link e inserire codice fiscale e tessera sanitaria del vaccinando. Al momento dell’adesione, è necessario fornire un indirizzo email e un recapito cellulare, che saranno utilizzati in fase di convocazione per la somministrazione della prima dose del vaccino.

La piattaforma richiede la verifica del numero di cellulare fornito tramite un codice inviato via SMS. Sarà cura del centro vaccinale procedere con la successiva convocazione, che avverrà al termine della prima fase della campagna, quindi al termine della somministrazione delle seconde dosi a chi si è già vaccinato con la prima.

Nelle scorse settimane, in tutta Italia, la campagna vaccinale ha subito dei rallentamenti, causati dalle mancate consegne da parte della casa farmaceutica Pfizer. Una situazione più volte denunciata dal Governatore campano che, nel suo ultimo aggiornamento alla cittadinanza, ha parlato dell’impossibilità di realizzare l’ambizioso obiettivo di vaccinare l’intera popolazione entro il 2021.

Stando alle sue parole, la realizzazione di tale intento slitterebbe al 2022 proprio a causa delle scarse forniture. Anche oggi, nel corso della presentazione del nuovo treno ‘Trenitalia Rock’, ha ribadito: “Il problema covid lo finiremo solo con il vaccino ma i vaccini sono finiti. Oggi terminiamo al 100% la seconda dose. Abbiamo un obiettivo intermedio, quello di vaccinare i cittadini di Napoli entro l’estate. Ma per farlo devono arrivare i vaccini.”

Potrebbe anche interessarti