Caserta, abusi su due bimbe di 8 e 9 anni: professore 66enne condannato a 12 anni

abusi bimbe professore
Immagine di repertorio

Con la scusa di aiutare le bambine a fare i compiti, un professore ha abusato di una bimba di 7 anni e di un’altra di 8. L’uomo, un 66enne casertano e sociologo di professione, è stato ritenuto colpevole e condannato a 12 anni di carcere.

Il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (in provincia di Caserta), con il collegio giudicante presieduto da Loredana Di Girolamo, ha inflitto all’uomo una pena più severa rispetto alla Procura che aveva chiesto 8 anni di carcere. Il tribunale ha invece riconosciuto colpevole il professionista e aggiunto altri 4 anni di carcere aggravati dalla giovane età delle due vittime. Le violenze sono avvenute a casa dell’uomo, ad Alife nell’alto-Casertano tra il 2015 e il 2018. Qui le bimbe si recavano per fare i compiti.

Purtroppo sono sempre più frequenti casi di persone senza scrupoli che abusano di bimbi o adolescenti che da soli non possono e sanno difendersi. Importare è quindi dialogare con i propri figli e cogliere un qualsiasi segnale di cambiamento d’umore dei piccoli. Come denunciato dall’Unicef, con la pandemia sono in aumento i casi di violenze ai danni dei minori.

“Anche prima della pandemia l’esposizione dei minorenni a violenze e abusi era diffusa, considerando ad esempio che circa metà dei bambini nel mondo subiscono punizioni corporali in ambito domestico, che quasi tre quarti dei bambini tra i 2 e i 4 anni sono regolarmente sottoposti a forme di disciplina violenta e che un’adolescente su tre (15-19 anni) subisce molestie o comportamenti violenti dal proprio partner”. 

Numeri che fanno pausa, soprattutto se si considera l’ultimo rapporto Istat:

“Il 69% delle donne vittime di violenza che si rivolgono al numero verde 1522 dichiarano di aver figli, di cui il 59% minori. Nel 62% dei casi le vittime affermano che i figli hanno assistito alla violenza e, nel 18% dei casi, dichiarano che essi la hanno anche subita”.

Potrebbe anche interessarti