Mina Settembre, Serena Rossi svela: “In alcune scene non sono io, ma una controfigura”

serena rossi

Lino Guanciale e Serena Rossi sono i protagonisti indiscussi di questo gennaio su Rai1 grazie alle loro interpretazioni rispettivamente in “Il Commissario Ricciardi” e “Mina Settembre“.

Due storie ambientate entrambe a Napoli ma, in due epoche totalmente diverse eppure entrambe sempre molto seguite dal pubblico.

Sulle pagine di “Tv Sorrisi e Canzoni” entrambi gli attori hanno commentato il loro successo. Serena Rossi dice: “Prima che andasse in onda ero terrorizzata e non riuscivo a dormire, ora invece sono un ghiro. Mina ora è sommersa di affetto. Il 95% dei commenti che ricevo sono lodi, poi ci sono i commenti buffi come chi ha lanciato la sottoscrizione “Compriamo a Mina un cappotto nuovo, di quello rosso non ne posso più”. Poi ci sono i gruppi che si firmano “le Rossine” o “le bimbe di Serena Rossi”. Il successo è dovuto ad un mix di semplicità, ritmo e tanti personaggi azzeccati“.

mina settembreAlla fine la Rossi svela anche un retroscena sulla scena d’amore con Mimmo (interpretato da Giuseppe Zeno): “Quella non ero io ma, una controfigura. Io sono timida per poter fare una scena così“.

Domenica prossima, a San Valentino, ci sarà l’ultima puntata di “Mina Settembre” con numerosi colpi di scena da vivere e forse la fatidica scelta di Mina tra l’ex marito Claudio e il nuovo amore Mimmo.

Lino Guanciale invece ha parlato della Napoli presente nella fiction raccontando alcune curiosità ed aneddoti sui luoghi in cui è stata girata l’amata serie tv.

Potrebbe anche interessarti