Covid, 4 Regioni verso il cambio colore ma non ci si potrà spostare: richiesta la proroga

In questi giorni si lavora per un nuovo Dpcm: al vaglio la richiesta per il prolungamento del divieto degli spostamenti e 4 Regioni che vanno verso il cambio colore. Si potrebbe tenere un Consiglio dei ministri ad hoc, per discutere sul nuovo decreto.

Al momento  il blocco degli spostamenti interregionali tra le Regioni gialle è in vigore fino al 15 febbraio ma, con il nuovo Dpcm si potrebbe prorogare fino al 5 marzo. Questa richiesta è sostenuta sia dalle Regioni che dal ministro della Salute Roberto Speranza e da Francesco Boccia, ministro degli Affari regionali. Infatti entrambi ritengono tale misura necessaria per contrastare la diffusione del virus in questa fase di nuovo di crescita.

Al momento però, il Cdm non è stato ancora convocato ma potrebbe avere luogo appena il premier incaricato Mario Draghi avrà ascoltato la proposta.

Questa è la dichiarazione del Governatore dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini e presidente della Conferenza delle Regioni: “L’orientamento della Conferenza delle Regioni è di richiedere di prorogare il Dl che vieta gli spostamenti da una Regione all’altra, anche per la zona gialla. Nelle prossime ore comunicherò tale orientamento al ministro Francesco Boccia che aveva chiesto il nostro parere nel corso dell’ultima Conferenza Stato-Regioni, oltre che al Presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi“.

Inoltre, il Presidente aggiunge: “Al nuovo Governo chiederemo un incontro per una discussione a 360 gradi sul nuovo Dpcm, per valutare le possibili graduali riaperture di alcune attività nel rispetto di tutti i protocolli di prevenzione”.

Inoltre nella discussione durante la Conferenza delle Regioni si sono toccate tematiche quali la possibilità di aprire alcune attività come cinema, palestra e teatri ovviamente rispettando i protocolli anti-Covid.

Secondo quanto riportato da “Il Messaggero” sono 4 le regioni che subiranno un cambio colore. Stando ai dati, il Veneto potrebbe a breve essere considerata zona gialla con un indice Rt allo 0,72. Il presidente Zaia però, non sostiene il blocco di mobilità tra Regioni se in zona gialla. Infatti dice su “Il Messaggero” “per me tra zone gialle gli spostamenti dovrebbero essere consentiti”.

Anche la Sicilia si potrebbe confermare zona gialla, i dati sono ancora da controllare e riportare ufficialmente ma sembra che “abbiano un Rt intorno allo 0,60”. Inoltre, il governatore Musumeci avrebbe un’ulteriore richiesta “consentire ai ristoratori di poter tenere aperti i locali per questo fine settimana fino alle 22, in occasione della festa di San Valentino”. Questo avverrà dopo aver acquisito i dati ufficiali sui contagi e indice Rt.

Da oggi invece la Puglia è ufficialmente gialla. L’Abruzzo invece è di nuovo in zona arancione, secondo gli attuali dati l’indice Rt è intorno a 1,20 ed 1,10. Cambio di colore anche per la Toscana.

 

Potrebbe anche interessarti