De Magistris contro De Luca: “Sbaglia a colpevolizzare la gente che esce in zona gialla. Io aprirei tutto h24”

de magistris colpevolizzare gente

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, difende i suoi cittadini e si scaglia contro il governatore della Campania Vincenzo De Luca. I rapporti tra i due non sono mai stati rosei, ma da quando de Magistris è impegnato nella campagna elettore come presidente della Regione Calabria, De Luca non lo aveva più nominato nelle conferenze stampa. Ad essere però ‘imbecilli’ per il governatore campano sono i napoletani, rei di aver trascorso gli ultimi due weekend sul lungomare e all’aria aperta creando assembramenti. Ciò ha comportato un aumento dei casi covid in Regione con la collocazione della Campania in zona arancione. La colpa dell’incremento dei contagi? Secondo De Luca la movida e la gente per strada con le mascherine abbassate:

“Vi siete divertiti, sfrenati, mangiato pizze, girato ristoranti e alberghi. Buono. Ora siamo in zona arancione e se non stiamo attenti fra poco andiamo in zona rossa. Purtroppo è matematico, ve l’avevo detto ma abbiamo una città totalmente fuori controllo”. 

De Magistris però non ci sta a dare la colpa solo ai cittadini dell’aumento dei contagi, e ospite della trasmissione ‘Tagadà’ su La7 rilancia:

De Luca sbaglia a colpevolizzare la gente che esce perché se si è in zona gialla è normale che le persone escano e anzi io sarei per aprire i locali h24 tutti i giorni. Se non si vuole vedere la gente che esce allora si deve fare la zona rossa. Altrimenti è provato, salvo che non voglia ingiustificatamente accusare le forze di polizia che sono i responsabili del controllo sul territorio, che se chiudi i cittadini vanno in altre strade. Il senso di responsabilità vale per tutti, a Napoli come a Torino. Non dobbiamo dimenticare che il momento è difficile e che il contagio sta salendo e pertanto tutti devono sempre e comunque adottare le precauzioni che sono la cosa più importante”.

Potrebbe anche interessarti