L’arte del mandolino a Sanremo: Ermal Meta sceglie di duettare con l’orchestra napoletana

La tradizione napoletana sbarca al Festival di Sanremo 2021 grazie alla Napoli Mandolin Orchestra che affiancherà il cantante Ermal Meta, tra i big in gara, durante la serata del 4 marzo, dedicata alle cover. Ad annunciarlo è la X Eventi & Communication, società produttrice della band.

Sanremo 2021 con la Napoli Mandolin Orchestra

Gli artisti porteranno sul palco dell’Ariston un po’ dell’arte napoletana, accompagnando Ermal Meta sulle note di ‘Caruso’, celebre brano di Lucio Dalla.  Il terzo appuntamento del Festival della canzone italiana cade proprio nel giorno del compleanno dell’indimenticabile cantautore. Quest’ultimo, nel comporre uno dei pezzi più toccanti della musica italiana, fu ispirato proprio dal suo soggiorno a Sorrento, dove Caruso trascorse gli ultimi giorni di vita.

Il Maestro Mauro Squillace, Presidente dell’Accademia Mandolinistica Napoletana, ha commentato: “Con grande emozione e soddisfazione non vediamo l’ora di esibirci sul palco dell’Ariston con il grande cantautore e musicista eclettico Ermal Metal. Un particolare ringraziamento va ad Angela e Lucia Andolfo, anime della X Eventi & Communication, con le quali da anni portiamo avanti un costante lavoro di ricerca e promozione del mandolino e del repertorio della musica classica napoletana”.

Ermal Meta, in gara con ‘Un milione di cose da dirti’, ha scelto di varcare il palco di Sanremo, nella serata dei duetti, accompagnandosi all’arte partenopea e ad uno degli strumenti musicali che meglio la caratterizzano. Napoli avrà, dunque, un posto d’eccezione nel corso di quest’edizione: basti pensare alla partecipazione di Serena Rossi e Luisa Ranieri come co-conduttrici per una serata. In più Arisa gareggerà con un testo scritto da Gigi D’Alessio. Tra i campani in gara, invece, spicca Random, rapper originario di Somma Vesuviana.

Potrebbe anche interessarti