Campania, trema la terra nel Sannio: quattro scosse rilevate nel giro di poche ore

In Campania la terra continua a tremare e dopo le diverse scosse rilevate a Pozzuoli, legate al fenomeno del bradisismo, questa notte è stata la provincia di Benevento a registrare uno sciame sismico.

Campania, in provincia di Benevento registrato uno sciame sismico

I sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno registrato quattro scosse, con epicentro a Morcone, con magnitudo compresa tra 2.1 e 2.5, a una profondità di 10 km. La scossa più forte è stata avvertita intorno alle 03:40, seguita da un’altra, più leve, a sette minuti di distanza.

La prima, di magnitudo 2.1, è avvenuta alle 01:37, dando il via ad un vero e proprio sciame terminato in mattinata. Per fortuna non si registrano danni a cose o persone. L’E.S.I, Emergenza Sismica Italiana, fa sapere che oltre Morcone sono diversi i Comuni del Beneventano colpiti dallo sciame: tra questi Santa Croce del Sannio e Circello.

Uno sciame simile a quelli registrati, con più frequenza nel corso degli ultimi mesi, nel Comune di Pozzuoli, precisamente in zona Solfatara, colpita da fenomeni sismici per la sua stessa conformazione. L‘ultimo evento si è verificato lo scorso 21 febbraio e, seppure di lieve entità, è stato avvertito dalla popolazione per il forte boato che lo ha preceduto. In questo ultimo mese sono state circa sei le scosse registrate dall’Ingv, quattro con epicentro al Vesuvio e due ai Campi Flegrei.

 

Potrebbe anche interessarti