Sanremo, Vittorio Feltri: “A me piace solo la musica partenopea. Chi se ne frega se non piaccio ai napoletani”

Vittorio Feltri è personaggio contorto, molto spesso fuori dalle righe, che con le sue dichiarazioni ha sempre diviso l’opinione pubblica. L’ex direttore di Libero, dopo le numerose polemiche che lo avevano rincorso dopo una frase discriminatoria nei confronti dei meridionali, ha sempre smentito il suo odio per Napoli e l’intero Mezzogiorno. Dal canto loro i napoletani (non tutti leggendo i commenti sul profilo del giornalista) non lo hanno mai apprezzato né come scrittore né come uomo.

Lui però non si è mai ritenuto offeso da questo anzi, ieri ha pubblicato un messaggio d’amore per Napoli e la sua musica. Commentando l’inizio della settantunesima edizione del festival di Sanremo, Vittorio Feltri ha dichiarato – sul proprio profilo twitter – l’amore per la musica napoletana.

Oddio comincia il festival di Sanremo. Un’ondata di noia. A me piacciono solo le canzoni napoletane. Chi se ne frega se non piaccio ai napoletani, non voglio piacere a nessuno, neanche a me stesso“.

 

La musica napoletana però non è l’unica cosa che lega Feltri alla città partenopea, c’è anche l’amore per Maradona. Dopo la prematura scomparsa del campione argentino, il giornalista bergamasco commentò così il fatto: “Il fatto che egli giocasse nel Napoli anziché nella mia Atalanta non mi ha impedito di amarlo smisuratamente. Perché per me Maradona va giudicato per quello che è stato in grado di fare sull’erba degli stadi, qualcosa di fantastico, o di poetico, e non me ne frega niente se la sera sbandava sotto l’effetto della droga, se scopava di qua e di là, se conduceva una esistenza sregolata“.

Potrebbe anche interessarti