Covid, morto a 39 un barista di Scafati. Il sindaco: “Una giovane vita stroncata dal virus”

covid barista scafati

Il covid fa un’altra vittima. Si tratta di Luigi Barbaro, un barista originario di Scafati di 39 anni. A darne notizia è l’Asl di Avellino che comunica che nella notte del 6 marzo è venuto a mancare l’uomo che era ricoverato al Frangipane di Ariano Irpino in terapia intensiva. Ormai i posti nel salernitano scarseggiano e il barista era stato così trasferito nell’avellinese.

Tantissimi i messaggi di cordoglio sui social. Il sindaco di Scafati, Cristoforo Salvati, scrive sul suo profilo Facebook:

Voglio esprimere, a nome dell’intera Amministrazione, vicinanza alla famiglia del giovane barista morto questa mattina dopo aver lottato contro il Covid 19. Un’altra tragedia, una giovane vita stroncata dall’aggressività di questo virus. Le uniche armi che abbiamo per combattere il Covid sono la prevenzione e la vaccinazione. Dobbiamo stare attenti, continuare a rispettare le regole anti contagio altrimenti non ne usciremo”.

Soltanto ieri erano 93 i positivi al covid per questo in città si procede spediti per la campagna di vaccinazione riservata al personale scolastico.

“Sono stati somministrati i primi cinquanta vaccini Astrazeneca ad altrettanti appartenenti al comparto scuola, tra docenti, tecnici, amministrativi ed ausiliari, convocati nella palestra della scuola di via della Resistenza, individuata come hub per la campagna vaccinale a Scafati dal Direttore del Distretto sanitario 61, dott. Pio Vecchione, che ha coordinato tutte le attività, supportato dal personale sanitario ed amministrativo dell’Usca. Siamo uno dei primi comuni a livello provinciale ad aver iniziato la campagna vaccinale per il personale docente. Questo per noi è, sicuramente, motivo di orgoglio. Devo ringraziare il Direttore del Distretto sanitario 61, il dott. Pio Vecchione, per aver fatto sì che nel giro di pochi giorni iniziassero le attività. Ringrazio anche i nostri tecnici comunali per aver attrezzato la palestra di via della Resistenza in modo tale da poterla rendere in breve tempo disponibile e funzionale. Un grazie anche all’Assessore alla Pubblica istruzione Alessandro Arpaia, che in qualità di medico sta fronteggiando in prima linea l’emergenza Covid e al presidente della commissione cultura e pubblica istruzione consigliere Giovanni Bottone. Stamattina sono stati somministrati i primi vaccini ad altrettante persone che si erano prenotate sulla piattaforma Sinfonia. Si proseguirà senza sosta anche nei prossimi giorni, puntando a vaccinare almeno cento persone al giorno. Il nostro obiettivo è concludere entro la prossima settimana la campagna vaccinale riservata al personale scolastico per iniziare poi, subito, nella stessa sede, le vaccinazioni alle altre categorie che saranno successivamente indicate dal Distretto sanitario”.

Voglio esprimere, a nome dell’intera Amministrazione, vicinanza alla famiglia del giovane barista morto questa mattina…

Pubblicato da Cristoforo Salvati sindaco di Scafati su Sabato 6 marzo 2021

 

 

Potrebbe anche interessarti