Dpcm, possibili nuove misure: bar e ristoranti chiusi nel weekend in tutta Italia

Tra le modifiche al Dpcm, al vaglio dell’esecutivo, spicca l’ipotesi di chiusura di ristoranti e bar nel weekend in tutta Italia, indipendentemente dalla fascia di collocazione. Una misura che penalizzerebbe ancor di più l’intero settore, già colpito da continue chiusure e restrizioni.

Modifiche al Dpcm, ipotesi chiusura bar e ristoranti nel weekend

Il Premier Draghi, di recente, ha convocato il Cts per discutere delle misure da aggiungere al provvedimento attualmente in vigore per agire con più forza sulla diffusione del virus. Già era stata avanzata l’idea di attuare un’ulteriore stretta durante il weekend ed adottare massime restrizioni per la zona rossa.

Stavolta, stando a quanto apprende ‘Il Corriere della Sera’, le novità introdotte potrebbero riguardare in particolare l’attività di bar e ristoranti che, nei giorni di sabato e domenica, dovrebbero tenere chiusi i locali anche in zona arancione e gialla.

Dunque, sarebbe vietato sia pranzare che cenare fuori casa, così come recarsi presso bar, gelaterie e pasticcerie per l’intera giornata. L’asporto potrebbe essere consentito soltanto fino alle 18 per i bar e fino alle 22 per ristoranti, enoteche e vinerie. Potrebbe essere oggetto di tali limitazioni anche la consegna a domicilio.

Un vero e proprio colpo di grazia per le imprese che, col passaggio in zona gialla e arancione, avrebbero potuto tirare un sospiro di sollievo tenendo i locali aperti almeno di giorno. Si attende l’ufficialità da parte del Governo che dovrebbe esprimersi a breve sulle nuove misure, attuandole già dalla prossima settimana.

Potrebbe anche interessarti