Pasqua in zona rossa, dagli spostamenti alle funzioni religiose: cosa si può fare e cosa no

Covid – zona rossa a Pasqua. Da oggi gran parte dell’Italia è in zona rossa a causa dei numerosi contagi covid che hanno colpito moltissime regioni. Per questo motivo il Premier Draghi ha deciso di inasprire le regole vigenti sul territorio per le prossime settimane e nei giorni di Pasqua. Il 3-4-5 aprile infatti in tutta Italia, eccetto la Sardegna (zona bianca), saranno in vigore le stesse regole. Vediamo nel dettaglio cosa è consentito e cosa non lo è a Pasqua tramite alcuni punti delle FAQ presenti sul sito del Governo.

Italia in zona rossa a Pasqua. Cosa si può fare?

Spostamenti Nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021 sarà consentito una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata della stessa Regione, tra le ore 5.00 e le 22.00, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro.

Attività commerciali, bar e ristoranti  In quest’area è sempre vietato consumare cibi e bevande all’interno dei ristoranti e delle altre attività di ristorazione (compresi bar, pasticcerie, gelaterie etc.) e nelle loro adiacenze.
Dalle 5.00 alle 22.00 è consentita la vendita con asporto di cibi e bevande, come segue:
– dalle 5.00 alle 18.00, senza restrizioni;
– dalle 18.00 alle 22.00, è vietata ai soggetti che svolgono come attività prevalente quella di bar senza cucina.
La consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario, ma deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti.

Funzioni religiose Le funzioni religiose con la partecipazione di persone si possono svolgere, purché nel rispetto dei protocolli sottoscritti dal Governo con le rispettive confessioni.

Potrebbe anche interessarti