Recovery Fund per un piano nazionale dell’infanzia: l’appello della Regione Campania

recovery fund infanzia

Non solo sviluppo economico: i fondi europei potrebbero ribaltare il destino delle nuove generazioni. La Regione Campania aderisce in maniera convinta all’appello promosso dalla Fondazione Polis e da Ascender e rivolto a Governo e Parlamento, affinché una quota del Recovery Fund venga destinata alla realizzazione di un grande piano nazionale per l’infanzia.

Leggi anche: De Luca, in arrivo ordinanza per la riapertura dei mercati

Investire sull’infanzia è strategico ai fini della prevenzione dei fenomeni criminali e impatta in maniera significativa sullo sviluppo delle politiche integrate di sicurezza e legalità che stiamo portando avanti, oltre che nella società e nella classe dirigente del futuro“, ha dichiarato l’assessore alla Legalità, Sicurezza, Immigrazione, Mario Morcone.

Non possiamo più attendere, bisogna agire in maniera concreta ed efficace a livello nazionale, privilegiando quei contesti territoriali in cui l’infanzia è violata o addirittura negata“. La Regione Campania, attraverso l’assessorato alle Politiche sociali e la Fondazione Polis, sta agendo in tal senso da anni, soprattutto nei quartieri maggiormente esposti al rischio di reclutamento mafioso.

Questo impegno, seppur importante, non basta. È giunto il momento che il Governo ponga i bambini e i minori realmente al centro dell’azione politica” ha concluso Morcone. L’assessore regionale alla Legalità parteciperà alla maratona web dedicata all’appello, in programma venerdì 26 marzo alle ore 16, e a un seminario di approfondimento a cura della Fondazione Polis lunedì 29 marzo alle ore 11.

Entrambe le iniziative, volte a diffondere l’appello a realizzare un piano nazionale infanzia con una parte del Recovery Fund, saranno trasmesse sulle pagine Facebook e Youtube della Fondazione Polis, Radio Siani e Mario Morcone.​

Potrebbe anche interessarti