Variante inglese, Galli: “Vaccino ‘funzionicchia’, abbiamo reinfezioni nei vaccinati”

Il professor Massimo Galli, infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano, ha parlato di vaccinati reinfettati dalla variante inglese nell’intervista ad “Otto e mezzo”, su LA7.

Nell’intervista, il professor dice: “I vaccini fanno quello che comunque è fondamentale che facciano, cioè non ti fanno finire in ospedale, né in rianimazione né al cimitero”, e ci tiene a chiarire che contro la variante inglese “funzionicchiano“, ovvero danno una copertura parziale all’individuo, che gli permette di non ammalarsi gravemente o morire. Nonostante questo, precisa che la campagna vaccinale è comunque necessaria e che bisogna proseguire su larga scala per rallentare la diffusione del virus, e di conseguenza per alleggerire gli ospedali -che ormai vanno avanti da un anno in piena crisi pandemica- e per ritornare gradualmente ad una vita normale.

Un problema che resta irrisolto è l’inesistenza di vaccini adatti agli under 16, ma sembra che almeno per l’età adolescenziale si stia muovendo qualcosa: Pfizer e BioNTech hanno annunciato che il loro vaccino è efficace al 100% per i ragazzi tra i 12 e i 15 anni e chiederanno alle agenzie regolatorie l’approvazione della somministrazione a questa fascia d’età.

Potrebbe anche interessarti