Vaccini, elenco “riservisti” in Costiera Amalfitana per AstraZeneca. Buonajuto: “Vaccini anche a Ercolano”

vaccino AstraZeneca

In Costiera Amalfitana, coloro che sono intenzionati a ricevere il vaccino AstraZeneca, possono contattare il Centro Operativo del proprio Comune di residenza per essere iscritti all’elenco dei “riservisti”. Questo, per non sprecare le dosi di vaccino che non sono state somministrate. È quanto fa sapere in una nota il delegato alla Sanità della Costa d’Amalfi, Andrea Reale.

“In attuazione delle recenti direttive del commissario straordinario generale Figliuolo, considerato che presso il centro vaccinale di Maiori residua, al termine di ciascun turno, un esiguo numero di dosi non somministrate, che andrebbero sprecate se non inoculate entro poche ore, si invitano tutti coloro che sono interessati a ricevere il vaccino Astra-Zeneca (massimo 65enni, residenti a Tramonti, Maiori, Minori, Ravello, Scala, Atrani e Amalfi zona a sud dell’interruzione stradale) a contattare il Centro Operativo del proprio Comune di residenza per essere inseriti nell’apposito elenco di riservisti. Il centro operativo provvederà, al termine di ogni turno, a contattare i destinatari individuati unicamente in base al criterio dell’età anagrafica, i quali dovranno con immediatezza presentarsi per la somministrazione. Si raccomanda di non derogare alla indispensabile immediata presenza al centro, per non rendere inutilizzabili le dosi di vaccino disponibili.

Inoltre, Ciro Bounajuto, Sindaco di Ercolano e vicepresidente nazionale ANCI, in merito alla decisione di De Luca di dare la priorità alle vaccinazioni per il comparto turistico, ha pubblicato un post su Facebook, in cui affermava che va bene la sua decisione:

ma non vanno dimenticate altre realtà turistiche della nostra regione, come Ercolano che grazie all’indotto turistico era riuscita a mettersi alle spalle un passato fatto di disagio e criminalità, ma penso anche a Pompei, alla Penisola Sorrentina e alla Costiera Amalfitana, al Cilento, tanto per fare qualche esempio.

Ma credo che una vera ripartenza del turismo debba considerare anche il comparto logistico e dei trasporti. Le zone turistiche si raggiungono in treno, con mezzi pubblici e taxi, non solo con auto private. Quindi quello che mi auguro, continuo a sostenerlo, è una accelerata vera sulla campagna vaccinale. Come Campania stiamo facendo la nostra parte, anche se servono più vaccini e mi auguro che il cambio di passo con l’avvento del Generale Figliuolo possa sortire i suoi effetti nel più breve tempo possibile”.

Bene la decisione del governatore Vincenzo De Luca di dare priorità alle vaccinazioni per il comparto turistico, ma…

Pubblicato da Ciro Buonajuto su Martedì 6 aprile 2021

Potrebbe anche interessarti