Con zaino in spalla e banco, bambina si siede davanti al Comune e protesta contro la chiusura delle scuole

protesta bambina
Foto pagina Facebook di Davide Trezza

Una bambina questa mattina ha protestato a modo suo contro la chiusura delle scuole: con lo zaino in spalla e il banco, si è seduta davanti al Comune di Cava de’ Tirreni, accompagnata dai genitori. L’alunna ha svolto così la protesta silenziosa contro la decisione del sindaco di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli, di tenere le scuole chiuse e proseguire con la didattica a distanza.

Con l’Ordinanza n° 151 del 6 aprile 2021, infatti, il Sindaco Vincenzo Servalli ha “sospeso le attività didattiche in presenza dal 7 al 10 aprile per gli asili nido, scuola dell’infanzia, scuola primaria e primo anno di frequenza della scuola secondaria di primo grado (pubbliche e private) con contemporanea attivazione della didattica a distanza DAD e disposto la chiusura delle ludoteche fino a domenica 11 aprile 2021″.

SOSPESA ATTIVITÀ DIDATTICA FINO A SABATO 10 APRILE

Con Ordinanza n° 151 del 6 aprile 2021, il Sindaco Vincenzo…

Pubblicato da Servalli Sindaco su Martedì 6 aprile 2021

Stamattina dunque la piccola, insieme alla mamma e al papà, ha raggiunto la piazza di Cava de’ Tirreni dove ha sede Palazzo di Città per protestare contro la nuova ordinanza sindacale.

“Questa mattina a Cava de’ Tirreni, la protesta silenziosa di una bambina che ha portato il suo banco in piazza davanti al Comune – Si legge in un post pubblicato su Facebook da Davide Trezza, candidatosi come Sindaco a Cava de’ Tirreni – Un’immagine che ci chiede forte e chiaro #scuoleaperte.

SCUOLE: IL COVID NON SI SCONFIGGE CON IL POPULISMO AMMINISTRATIVO.
MANCANO I DATI PER LA CHIUSURA!

Mi preme fare alcune…

Pubblicato da Davide Trezza su Mercoledì 7 aprile 2021

Oggi non solo Cava de’ Tirreni non ha riaperto le scuole; anche Sarno, Postiglione e Vietri sul Mare hanno deciso di avviare un nuovo piano di monitoraggio prima di aprire le scuole cittadine.

Potrebbe anche interessarti