Campania da 6 settimane zona rossa, de Magistris: “Dubito che le oltre 100 ordinanze regionali abbiamo tutelato la salute”

de magistris ordinanze regionali

Torna finalmente a parlare di Napoli il sindaco Luigi de Magistris e lo fa lanciando una frecciata al governatore Vincenzo De Luca e le sue numerose ordinanze regionali. Ieri infatti Speranza ha firmato la nuova ordinanza che colloca, per la sesta settimana consecutiva, la Campania in zona rossa. Un triste primato che il primo cittadino ricorda insieme a quello sulla chiusura delle scuole.

DE MAGISTRIS CONTRO LE NUMEROSE ORDINANZE REGIONALI DI DE LUCA

Questo il messaggio di de Magistris che critica le ordinanze, molte volte più restrittive rispetto a quelle del governo, emanate in questi mesi dal presidente Vincenzo De Luca:

La Campania è la regione più a lungo in zona rossa, la Campania è la regione con le scuole più a lungo chiuse, la Campania è la regione con il più alto numero di contagi. Mi viene il dubbio che le oltre 100 ordinanze regionali non abbiano adeguatamente tutelato la salute, l’istruzione, l’economia e il lavoro. Mi viene il dubbio che devono cambiare immediatamente strategia altrimenti non ne usciamo. Aspettando sempre i vaccini… ed alla ricerca del tempo perduto”. 

Il sindaco poi, in forte ritardo, lancia anche un appello contro la Chiusura del Cinema Arcobaleno.

“La prospettata chiusura del cinema Arcobaleno è una ferita per la città. Non si può accettare in tempi di pandemia culturale la chiusura di una sala cinematografica, a Napoli che è il primo set cinematografico all’aperto d’Italia.
Nemmeno si può sospettare che la chiusura sia dovuta all’insostenibilità dei costi dovuti agli effetti della pandemia sanitaria. Il Governo batta un colpo. Metta in campo misure economiche adeguate per scongiurare la chiusura degli spazi culturali. In questo anno si è avuta l’impressione che per i Governi la cultura sia qualcosa a cui si possa rinunciare. La cultura non è intrattenimento, è vita e lavoro. Scongiuriamo quindi la chiusura del #cinemaarcobaleno“. 

La prospettata chiusura del cinema Arcobaleno è una ferita per la città. Non si può accettare in tempi di pandemia…

Pubblicato da Luigi de Magistris su Sabato 10 aprile 2021

Ma ormai i lavori per il supermarket cinese (che prenderà il posto del cinema) sono ormai partiti da giorni.

Potrebbe anche interessarti