MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Riaprono i musei, le linee guida: tenere le finestre aperte ed evitare ascensori

A partire da questa settimana, con l’avvio della zona gialla, sono molte le attività che hanno potuto riaprire, tra cui musei, archivi, biblioteche e altri luoghi della cultura. E, a tal proposito, le regioni hanno predisposto delle nuove linee guida per la fruizione in sicurezza di tutti i siti museali. Infatti, ad esempio, prima era possibile visitare i musei esclusivamente dal lunedì al venerdì, mentre ora è possibile anche nel weekend ma solo su prenotazione.

D’altronde, secondo le linee guida delle regioni, bisognerà definire uno specifico piano di accesso per i visitatori, quindi stabilendo giorni e orari d’apertura. Obbligatorio sarà l’utilizzo della mascherina e la rilevazione della temperatura all’entrata, anche per il personale di lavoro. E sarà anche necessario assicurare pulizia e disinfezione degli ambienti.

Inoltre, vi è l’obbligo di mantenere aperte porte e finestre, soprattutto in caso di affollamento, per favorire il cambio d’aria nei luoghi chiusi. “Per gli impianti di condizionamento, è obbligatorio, se tecnicamente possibile, escludere totalmente la funzione di ricircolo dell’aria. In ogni caso vanno rafforzate ulteriormente le misure per il ricambio d’aria naturale e/o attraverso l’impianto, e va garantita la pulizia, ad impianto fermo, dei filtri dell’aria di ricircolo per mantenere i livelli di filtrazione/rimozione adeguati.

L’utilizzo degli ascensori è limitato e riservato esclusivamente a persone disabili. Anche le audioguide dovranno essere disinfettate dopo il loro utilizzo, e per le attività bisognerà sempre mantenere il distanziamento interpersonale.  “Opportuno predisporre percorsi ed evidenziare le aree, anche con segnaletica sul pavimento, che prevedano una separazione tra ingresso e uscito“, spiegano le linee guida. Inoltre, in Campania sono molti i musei che hanno riaperto e che stanno ricevendo visite da parte di molte persone.

200 presenze oggi al #MANN, per la prima giornata di ripartenza.
Siamo felici di aver ritrovato i vostri occhi, le…

Pubblicato da Museo Archeologico di Napoli su Mercoledì 28 aprile 2021

Potrebbe anche interessarti