Estate 2021, le regole per le spiagge: più zone d’ombra, vietati i giochi di gruppo

La Conferenza delle Regioni e le Province Autonome ha approvato le ‘Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali’ contenenti anche le norme che regolano l’accesso alle spiagge e agli stabilimenti balneari. Queste ultime si preparano ad accogliere gli ospiti ma, come l’anno precedente, è essenziale il rispetto delle regole anti-covid.

Linee guida per accedere a spiagge e stabilimenti balneari

Le indicazioni delineate si riferiscono agli stabilimenti balneari, alle spiagge attrezzate e libere. Innanzitutto bisognerà predisporre un’adeguata informazione sulle misure di prevenzione da rispettare. All’ombrellone il cliente deve essere accompagnato dal personale dello stabilimento che illustri le misure di prevenzione da rispettare.

In più punti dello stabilimento devono essere messi a disposizione dei clienti e del personale prodotti per l’igienizzazione delle mani. Si privilegia l’accesso su prenotazione mantenendo l’elenco delle presenze per un periodo di 14 giorni. L’accesso sarà impedito nel caso in cui la temperatura corporea superi i 37,5°.

La postazione dedicata alla cassa può essere dotata di barriere fisiche. É consigliato favorire modalità di pagamento elettroniche, eventualmente in fase di prenotazione. Gli spazi dovranno essere riorganizzati in modo da scongiurare il rischio di assembramenti, garantendo l’accesso in maniera ordinata e assicurando il distanziamento di almeno 1 metro fra i soggetti.

Per quanto possibile, dovrà esser favorito l’ampliamento delle zone d’ombra per prevenire gli assembramenti soprattutto durante le ore più calde. Deve essere garantita una superficie di almeno 10 m² ad ogni ombrellone. Tra le attrezzature di spiaggia (lettini, sdraio e sedie) quando non posizionate nel posto ombrellone deve essere garantita una distanza di almeno 1 metro.

Spogliatoi, docce, servizi igienici e altre aree comuni, devono essere soggetti a frequente e regolare pulizia. Lettini, sdraio, ombrelloni e tutte le attrezzature vanno disinfettati ad ogni cambio di persona e in ogni caso a fine giornata. Per quanto riguarda le spiagge libere si suggerisce la presenza di un addetto alla sorveglianza che vigili sul corretto rispetto delle misure di prevenzione.

Sono vietate le attività ludico-sportive di gruppo che possono dar luogo ad assembramenti. Gli sport individuali che si svolgono abitualmente in spiaggia (es. racchettoni) o in acqua (es. nuoto, surf) possono essere praticati nel rispetto delle misure di distanziamento interpersonali. Diversamente, per gli sport di squadra (beach-volley, beach-soccer) sarà necessario rispettare le disposizioni delle istituzioni competenti.

Intanto, la stessa Conferenza, ha reso note le regole da rispettare all’interno dei luoghi di cultura e quelle necessarie per consentire la ripartenza di eventi e matrimoni.

 

Potrebbe anche interessarti