Riparte il turismo, l’annuncio di Draghi: “Green pass attivo già a metà maggio”

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha introdotto la conferenza della riunione ministeriale del G20 Turismo, annunciando l’introduzione del green pass nazionale entro il mese di maggio.

Draghi, green pass nazionale attivo a metà maggio

Queste le sue parole: “È giunto il momento di prenotare le vostre vacanze in Italia e, ovviamente, non vediamo l’ora di accogliervi nuovamente. Se c’è un Paese che vive di turismo è il nostro. Tutto il mondo vuole venire in Italia, la pandemia ci ha costretti a chiudere ma siamo pronti ad accogliere il mondo”.

Di qui una serie di iniziative finalizzate a favorire la ripresa dei flussi turistici: “Dobbiamo fornire regole semplici e chiare per permettere ai turisti di tornare in condizioni di sicurezza. Intorno alla seconda metà di giugno il green pass sarà operativo all’interno dell’UE”.

Se il pass europeo consentirà la mobilità oltre i confini nazionali, l’Italia ha messo a punto un attestato nazionale che sarà attivato ancor prima: “Mentre aspettiamo il certificato europeo il Governo italiano ha introdotto un ‘national green pass’ per permettere alle persone di muoversi nel Paese dalla seconda metà di maggio”.

Interventi concreti che contribuiranno a mettere nuovamente in moto la mobilità finora limitata o del tutto bloccata. Il pass italiano non sarà riservato soltanto ai vaccinati: basterà attestare la negatività di un tampone effettuato 48 ore prima della partenza o dimostrare l’avvenuta guarigione del covid durante i sei mesi che precedono lo spostamento.

“Le conclusioni di oggi sono da accogliere con grande favore. Le linee guida del G20 di Roma per il futuro del turismo offrono una strategia chiara per la ripresa del turismo in tutto il mondo. Sottolineano il ruolo essenziale che il turismo svolgerà nella ripresa ma affermano anche la necessità di renderlo più inclusivo e sostenibile. Il turismo si riprenderà e sarà più forte di prima. Nel frattempo continuiamo ad offrire supporto al settore e con il Pnrr lavoriamo al futuro”.

Anche la Campania, che vive di turismo stagionale, sta spingendo verso il turismo internazionale. Così come voluto dal Presidente Vincenzo De Luca si sta procedendo all’immunizzazione delle isole di Capri, Ischia e Procida, nomi di rilievo mondiale. L’obiettivo è quello di rendere covid-free anche la città di Napoli entro il mese di luglio.

Potrebbe anche interessarti