Movida a Napoli, assembramenti e coprifuoco violato: 120 persone multate

Anche nel corso di questo weekend, a Napoli,  i carabinieri hanno effettuato un controllo capillare sul territorio per garantire il rispetto delle norme anti-covid, frenando la movida incontrollata. Soltanto nella serata di ieri 120 persone sono state sanzionate.

Napoli, carabinieri impegnati sulla movida: 120 multati

Le forze dell’ordine hanno presidiato alcune delle zone più frequentate rafforzando il loro intervento soprattutto nelle ore notturne. Diverse persone sono state sanzionate per il mancato rispetto delle norme anti-covid, in particolare per la violazione del coprifuoco, vigente dalle 22:00 alle 5:00.

Nello specifico, nella zona degli chalet a Mergellina, la sanzione è scattata per 25 che circolavano in strada oltre l’orario consentito. Ancor prima, i militari dell’arma hanno più volte invitato i passanti al rispetto delle regole anti-covid.

I gestori di alcune attività ristorative di Posillipo, ancora aperte poco dopo le 22:00, sono stati invitati a procedere alla chiusura e i presenti sono stati allontanati. In piazza San Luigi gli assembramenti rilevati sono stati prontamente sciolti e 10 giovani sono stati sanzionati. In piazza San Giovanni Maggiore e zone limitrofe, altri 22 ragazzi sono stati multati per aver violato il coprifuoco. Durante i controlli uno dei giovani sanzionati aveva fornito false generalità.

Intanto la Campania si avvia verso un’ulteriore settimana di zona gialla. L’andamento dei contagi, a livello nazionale, sembra mostrare un andamento positivo e l’estensione della campagna vaccinale comincia a far sentire i propri effetti. Resta, tuttavia, fondamentale rispettare le norme per limitare la diffusione del contagio. Quanto al coprifuoco ben presto potrebbe essere esteso o addirittura abolito.

 

Potrebbe anche interessarti