Successo per l’Astra Day: 5700 dosi iniettate in 24 ore. Ristoratori casertani inviano le pizze

Si è concluso questa mattina il secondo appuntamento dell’Astra Day organizzato dall’ASL di Caserta. Nell’hub vaccinale di via Laviano in 24 ore sono state iniettate 5700 dosi delle 6000 a disposizione per tutti i residenti della provincia senza limiti di età. Tantissimi giovani si sono fiondati per ricevere la prima dose del vaccino alla Caserma Ferrara Orsi, casa della Brigata Bersaglieri Garibaldi. Una organizzazione perfetta ha consentito al personale sanitario di viaggiare al ritmo di 300 dosi all’ora grazie anche ad una condotta esemplare dei prenotati con età media inferiore ai 30 anni. Non sono state segnalate criticità. Tutto è filato liscio grazie agli ampi spazi che offre la caserma e ad una strategia militare impeccabile.

Ieri sera per omaggiare il personale militare, sanitario e i volontari presenti, un’associazione di ristoratori casertani ha fatto recapitare al centro vaccinale dei cartoni di pizza in segno di ringraziamento per l’eccellente lavoro svolto ormai da mesi. Un chiaro messaggio di solidarietà con l’auspicio di un celere ritorno alla normalità.

Questa mattina in tutta la provincia di Caserta è stato organizzato il Moderna Day riservato solamente agli over 65. Ieri a mezzogiorno sono partite le prenotazioni con una adesione intorno al 65%. Una percentuale alta in considerazione del fatto che la fascia di età a cui si rivolge l’evento vaccinale è stata già ampiamente immunizzata nelle scorse settimane.

 

Potrebbe anche interessarti