SMCV, raid al cimitero. L’affondo di Aveta: “Serve videosorveglianza e vigilanza notturna”

Le associazioni sammaritane e i gruppi politici guidati da Raffaele Aveta denunciano ancora una volta lo stato di abbandono in cui versa il cimitero della città, preda di ladri senza scrupoli. È notizia di oggi l’ennesimo raid perpetrato nella notte nell’area cimiteriale da parte di malviventi i quali, motivati dalla totale assenza degli impianti di videosorveglianza, hanno vandalizzato tombini, rubato cavi elettrici e violato cappelle. Non è la prima volta che ciò accade, nella totale indifferenza di chi dovrebbe garantire la sorveglianza e la sicurezza dell’area. Non ci stiamo a questo modo di gestire la cosa pubblica. “Urge un controllo massiccio dell’area- ha dichiarato Raffaele Aveta– attraverso sistemi di videosorveglianza e anche attraverso un servizio notturno di vigilanza. Da tempo denunciamo il degrado in cui versa l’area cimiteriale senza che l’amministrazione comunale si faccia carico del problema. Basta amministrare la città in questo modo”

Potrebbe anche interessarti