Bagno sospeso: l’iniziativa solidale della penisola sorrentina

Arriva a Napoli l’iniziativa solidale del “bagno sospeso“, da un’idea dell’associazione La Grande Onda, osservatorio civico per la salute del mare e dell’ambiente, che riguarderà i lidi della penisola sorrentina.

L’iniziativa del “bagno sospeso”

Questa iniziativa prende spunto dal famoso “caffè sospeso“, ovvero lasciare un caffè pagato al bar per chi non può permetterselo; ugualmente, il bagno sospeso permetterà l’accesso al lido balneare a chi non può pagare.

La presidente dell’associazione La Grande Onda, Laura Cuomo, rendendosi conto di alcuni prezzi troppo alti per alcune fasce della popolazione, ha deciso di partire con questa iniziativa che spiega sul suo profilo Facebook: “In un paese di mare fare un bagno rappresenta una necessità per il benessere psicofisico di adulti e di bambini. Per questo motivo, noi di Grande Onda abbiamo deciso che una parte delle quote associative 2021 sarà devoluta per il progetto “Bagno sospeso”, per dare la possibilità di un bagno di mare a chi, a causa del caro prezzi, si vede costretto a doverci rinunciare“.

L’associazione distribuirà dei voucher ai lidi affiliati, ma si potrà donare un posto al lido anche senza volantino: basterà pagare un biglietto in più al momento di ingresso e lasciarlo inutilizzato per chi vorrà approfittarne. Un’iniziativa che partirà da luglio.

La Cuomo conclude con un appello alle dirigenze dei lidi: “Ai titolari dei lidi della penisola sorrentina chiediamo di partecipare all’iniziativa manifestandoci la loro disponibilità ad accettare i ticket sospesi e, perché no, a mettere a disposizione qualche voucher d’ingresso.“.

 

Potrebbe anche interessarti