Tiziana Cantone, si indaga sull’ipotesi omicidio: la salma sarà riesumata

caso tiziana cantoneTiziana Cantone, la giovane di Mugnano di Napoli vittima del revenge porn, sarà riesumata nell’ambito delle indagini sulla sua morte, che adesso stanno percorrendo anche la pista dell’omicidio. A renderlo noto è l’Ansa.

Tiziana Cantone sarà riesumata: la vicenda

Tiziana aveva solo 33 anni quando è morta in circostanze ancora da chiarire, il 13 settembre 2016, nella sua abitazione a Mugnano di Napoli. Due anni prima, un video hot che la vedeva protagonista era stato diffuso sul web senza il suo consenso. La giovane donna era stata vittima di quello che oggi chiamiamo revenge porn: una pratica che con il tempo è diventata un reato vero e proprio.

La giovane, stando alle prime ipotesi, si sarebbe tolta la vita. Tuttavia la mamma di Tiziana non ha mai creduto all’ipotesi suicidio, e per questo motivo ha sempre cercato di scovare la verità. A dicembre del 2020, le indagini sono state riaperte con l’ipotesi di omicidio. 

La riesumazione del suo corpo è stata disposta dal sostituto procuratore Giovanni Corona, proprio nell’ambito delle indagini aperte di recente che ipotizzano il reato di omicidio contro ignoti. Il processo di riesumazione dovrebbe essere svolto nella prima decade di giugno.

Tanti gli elementi che sembrano avvalorare l’ipotesi di omicidio. Basti pensare che nel gennaio del 2021 sono state rilevate tracce di DNA maschile sulla pashmina di Tiziana, quella che, stando alle prime ipotesi, la giovane avrebbe usato per togliersi la vita.

Potrebbe anche interessarti