Bacoli: via gli abusivismi dalla spiaggia del borgo di Casevecchie

Spiaggia del borgo di CasevecchieIl sindaco di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione restituirà ai suoi cittadini la spiaggia del borgo di Casevecchie.

Da anni, infatti, questa sponda bagnata dal mare giace in uno stato di grande incuria, aggravata da abusivismi, come spiega Josi sui suoi social: “baracche, capannoni, auto, cemento, lamiere, vernici, cancelli”. Uno stato sul quale non si può più sorvolare e perciò è arrivato il momento di agire. E proprio a tal proposito il sindaco di Bacoli si è adoperato: Basta. Per questo abbiamo approvato una delibera che determinerà l’abbattimento di quanto c’è di abusivo, di quanto offende il paesaggio”. 

Quella di Josi è stata una approvazione necessaria, volta soprattutto a restituire un bene comune ai legittimi proprietari: “Al popolo. Ai bacolesi, ed a chiunque ama la nostra città”. Il sindaco nel suo grido di protesta social mostra un’immagine dell’antico stato della spiaggia del borgo di Casevecchie con bagnanti, fanciulli che giocano e persone che riposano godendo della brezza marina. Insomma tutto ciò che oggi la mano cruda e abusiva dell’uomo non consente più, ma che questa delibera riporterà: “Si potrà passeggiare, si potrà giocare, si potrà riposare. Un bene comune che vogliamo restituire alla comunità. Ai legittimi proprietari”.

Ma Josi sa che il suo intervento dovrà tutelare chi, accanto a coloro che hanno deturpato questa oasi naturale, con dignità e grande passione lavorano grazie a quelle acque, rispettandole: “E lo faremo nell’assoluto rispetto di chi lì, attraverso gli ormeggi, ci lavora. Ragioneremo tutti insieme, anche con i privati, sulla possibilità di poter realizzare, nella stagione estiva, piccole strutture amovibili e temporanee. Piccoli volumi, decorosi, e da smontare in autunno. Assumo questo impegno, in prima persona. Per venire incontro alle esigenze di chi lavora”.

Il ripristino avverrà dunque in piena salvaguardia delle oneste persone che popolano quello spazio, ma soprattutto per la salvaguardia di quello spazio: “Via le baracche, via i capannoni, via gli abusi edilizi a due passi dal mare, via le lamiere, via il cemento. E torniamo a goderci questo spettacolo. Riconsegniamo alla gente la spiaggia libera. Difendiamo la bellezza. Difendiamo Bacoli“.

Potrebbe anche interessarti