Gabriel, il papà: “E’ stato un guerriero, ora è in un posto dove non c’è sofferenza”

Poche righe dove traspare tutto il dolore di un padre che ha perso il proprio figlio nel peggiore dei modi, a soli 9 anni lo ha visto spegnersi giorno dopo giorno a causa di un tumore.

La morte di Gabriel ha scosso tutti, ma non le coscienze di chi continua ad avvelenare la nostra terra. Il piccolo è solo uno dei tanti bambini morti a causa dei veleni tossici della Terra dei Fuochi.

Il post su Facebook del papà di Gabriel

Buonasera a tutti – inizia il post – il papà del piccolo Gabriel che scrive per ringraziare quanti in questi giorni ci hanno mostrato la loro vicinanza, il loro affetto per questa dolorosa e immane perdita“.

“Io e mia moglie – continua – vogliamo ringraziare le varie scuole e associazioni per la vicinanza ma un ringraziamento particolare lo vogliano fare alla famiglia Salomone per quanto ha fatto in favore del nostro Gabriel l’Amore
La Disponibilità
La Correttezza
La sensibilità
La gentilezza che hanno avuto in onore del nostro piccolo guerriero non ha eguali …“.

Gabriel – prosegue – è stato e sarà un esempio di vero guerriero …Ci ha insegnato tanto…
il suo ultimo saluto non è stato un funerale ma bensì una grande festa perché abbiamo la
Consapevolezza che Gabriel oggi è in un posto migliore dove non c’è sofferenza…“.

Certo il dolore per la sua mancanza è grande è tangibile quasi da farti mancare il fiato ma so che Dio ci aiuterà ancora …Grazie ancora …Dio vi benedica tutti“, conclude.

Potrebbe anche interessarti