Notte Azzurra, il The Sun critica il programma: “Show bizzarro e calciatori costretti a cantare”

the sun notte azzurra

Ieri sera in prima serata su Rai 1 è andato in onda ‘Notte Azzurra‘. Il ct della Nazionale italiana Roberto Mancini ha annunciato in diretta i 26 giocatori che parteciperanno al prossimo Europeo nel corso di un programma che ha visto come protagonisti assoluti i campani Insigne, Immobile e Donnarumma. Presenti tutti i 28 giocatori che sono saliti sul palco mettendosi in mostra con diverse attività goliardiche (dal ballo al canto, passando per il biliardino e i racconti degli scherzi fatti ai compagni di squadra). Tanti gli sketch che hanno visto coinvolto il capitano del Napoli (preso in giro da Biagio Izzo sia per la sua altezza che per il pari fatale contro il Verona che è costato alla squadra azzurra la Champions).

‘Notte azzurra’ è piaciuta al pubblico vincendo la serata Auditel con il 14.3% di share e 2 milioni e 881 mila spettatori (New Amsterdam 3, su Canale 5, ha raccolto appena 1.909.000 spettatori pari al 10.4% di share). Ma lo show ha ricevuto più di una critica, sia su twitter che dal prestigioso The Sun. La testata giornalistica inglese infatti titola:

Annunciata la rosa dell’Italia per Euro 2020 in un bizzarro show televisivo con le stelle costrette a cantare e ballare per Mancini“.

Non passa inosservata la prestazione, non sul campo ma quella canora, di Insigne, Donnarumma e Immobile che hanno duettato con Clementino sul celebre brano ‘Cos, Cos, Cos’.

Gianluigi Donnarumma, Ciro Immobile e Lorenzo Insigne fanno la loro migliore imitazione di una boyband italiana. Il rapper napoletano Clementino ha guidato la festa e ha rappato un freestyle usando i nomi dei giocatori“.

‘Notte azzurra è stata una serata tra musica e divertimento come sottolinea il The Sun:

Leonardo Bonucci sembrava divertirsi giocando una partita di biliardino contro Insigne, mentre Giorgio Chiellini sorrideva in sottofondo. Mancini spera nello stesso atteggiamento calmo e rilassato dei suoi giocatori in campo“.

Potrebbe anche interessarti