Vaccino, nuovo piano Figliuolo: “Massimo flessibilità di date sul richiamo ai giovani”

figliuolo giovaniDa oggi la campagna vaccinale anti covid in Italia entra ancora più nel vivo con le prenotazioni senza fasce d’età – la Campania è partita ieri. Con l’arrivo della bella stagione e di conseguenza l’avvicinarsi delle ferie, per molte persone – soprattutto i giovani – sarà difficile conciliare i giorni di festa con il possibile richiamo del vaccino. Ecco perché il Commissario per l’emergenza covid, Francesco Paolo Figliuolo, ha firmato “una lettera per tutte le Regioni e le Province Autonome per dire di trovare delle soluzioni di massima flessibilità per le prenotazioni e penso in particolare alle classi più giovani, quelle che adesso cominceranno a girare per l’Italia“.

A dirlo è stato lo stesso Commissario Figliuolo intervenendo a Elisir su Rai 3. “Dare massima flessibilità vuol dire poter scegliere la data migliore già in fase di prenotazione con un numero verde o online e poter spostare il richiamo nel range dei 42 giorni o delle 4-12 settimane – ha aggiunto – Ovviamente nei tempi tecnici di riadeguamento dei sistemi informatici“.

La campagna vaccinale dunque andrà in contro alle esigenze della popolazione. Fino a questo momento sono arrivate a quota 40 milioni (39.958.409 secondo il sito ufficiale del Governo) le dosi di vaccino distribuite alla regioni in tutta Italia. I dati aggiornati dicono che sono state somministrate finora 35.817.595 dosi pari all’89,6% del totale distribuito, con 12.397.459 persone (pari al 22,85% della popolazione over 12) che hanno completato il ciclo vaccinale. Altri 2,5 milioni di dosi di vaccini anti covid, oltre ai 3,5 milioni di Pfizer già in distribuzione, sono in arrivo questa settimana in Italia.

Potrebbe anche interessarti