Presunta Denise vista in un campo rom, la testimone: “Non conosceva la sua famiglia”

Spunta una nuova testimonianza sulla scomparsa di Denise Pipitone, proveniente da Mariana Trotta, una ragazza di origini rom che vive da anni in Italia, che ha sostenuto di aver riconosciuto la donna presente nel video girato dalla guardia giurata a Milano nel 2004. Le immagini girate all’epoca, mostrano una bambina, somigliante a Denise, in compagnia di una donna che la chiama ‘Danas’.

Denise Pipitone: la testimonianza di Mariana Trotta

Più volte le indagini hanno confluito su quelle immagini ma, a distanza di 17 anni, la bambina del video non è stata ritrovata. Stavolta, le parole di Mariana contribuiscono a far luce su quella vicenda. La ragazza, di 27 anni, è nata in Romania ma, essendo stata adottata a soli 10 mesi, ha vissuto quasi interamente in Italia. Spinta dalla voglia di riscoprire le sue origini nel 2018, una volta rintracciata la sua famiglia biologica, si è recata in un campo rom di Parigi per conoscere i suoi genitori.

Dopo aver visto il noto video del 2004 e avendolo confrontato con immagini recenti della donna immortalata, ha collegato alcune informazioni decidendo di renderle note per far luce sul caso di Denise Pipitone. La ragazza, infatti, intervenuta a ‘Storie Italiane’, ha raccontato: “Io ho identificato la donna del video. Sarebbe mia zia ovvero la compagna del fratello di mio padre. Florina si faceva chiamare da noi. Quando l’ho capito mi sono recata dai carabinieri e ho fatto questa segnalazione”.

Durante la sua visita al campo rom di Parigi avrebbe incrociato anche una ragazza chiamata Antonia, che, a sua detta, potrebbe essere la presunta Denise: “Mi sono ricordata di una ragazza che nel 2018 si trovava in questo campo rom. Era la figlia di Florina e mio zio ma poi ho scoperto che non era la figlia naturale. Lei stessa mi disse che quella non era sua madre e che non conosceva la sua famiglia biologica. Mi disse che non sapeva quanti anni aveva e parlava anche un po’ italiano”.

Su Antonia ha rivelato: “Era molto traumatizzata, non parlava quasi mai in realtà e si faceva capire a gesti. Era messa male, ricordo che non aveva i denti, spesso le tremavano le mani. Ricordo che era molto controllata e che non le veniva mai permesso di uscire nel campo rom”.

Marianna non avrebbe reso note prima queste informazioni in quanto sostiene di non essere a conoscenza della scomparsa di Denise. Soltanto adesso che quel video è tornato a balzare sui media, la 27enne ha rilasciato la sua testimonianza. Un tassello in più che si aggiunge per scoprire la verità su Denise.

Potrebbe anche interessarti