Foce Regi Lagni, trovati nidi di tartarughe marine: “Qui non c’è solo spazzatura”

tartarughe nidi regi lagniSi compie nuovamente il miracolo della natura. Nella stagione in cui le tartarughe marine scelgono i loro nidi per far nascere nuove creature, si registra un luogo insolito dove sono stati trovati. Come reso noto dai volontari che monitorano le spiagge, uno di questi nidi è stato trovato alla Foce Regi Lagni a Caserta.

NIDI DI TARTARUGHE MARINE AI REGI LAGNI

Le foto mostrano la cavità nella sabbia e le piccole uova presso la spiaggia dove qualche anno fa fu organizzato il Jovanotti Beach Party. Una bella notizia condivisa dalla pagina Facebook “Tartarughe Marine in Campania“:

Surprise!! Abbiamo il secondo nido…. Dove?!?!?. Dove tutti credono ci sia solo spazzatura Dove probabilmente negli anni passati sono andati perduti numerosi nidi. Sulla stessa costa dove, quando si organizzò il J Beach Party, gli ambientalisti che protestavano, furono presi in giro perché li, che natura poteva esserci mai da preservare? Foce Regi Lagni. Caserta. Ringraziamo sentitamente i pescatori per la segnalazione. Siamo felici che le coscienze inizino a scuotersi“.

E’ la Stazione Zoologica Anton Dohrn a spiegare che è ufficialmente iniziata la stagione dei nidi per le tartarughe marine e cosa fare in caso se ne avvisti qualcuno:

Stamattina sono state individuate le tracce di un nido di Caretta caretta sulla spiaggia di Ascea dal team di monitoraggio coordinato dalla SZN con i volontari dell’ENPA. Una semplice scia sulla sabbia, qualche impronta, sono i soli segni che ci permettono di individuare la presenza di un nido per proteggerlo! È fondamentale imparare a riconoscere i pochi indizi lasciati dalle tartarughe! Ecco cosa fare se trovi una traccia o una tartaruga marina che sta deponendo le uova. Chiama il numero 3346424670. NON DISTURBARE LA TARTARUGA:
o Non la toccare
o Non usare flash
o Non la illuminare
o Evita di entrare nel suo campo visivo, resta dietro la tartaruga
o Chiamaci
SE TROVI UNA O PIU’ TRACCE 🙂
o Non calpestarle
o Evita che lo facciano altri e delimita l’area con i materiali che rinvieni in spiaggia
o Chiamaci“.

 

Potrebbe anche interessarti